Nella 1^ giornata di campionato Dnb la DueEsse Baskest Martina fa visita al Basket Nord Barese Corato, squadra dai mille volti e dalle altrettante difficoltà. Coach Meneguzzo traccia un’analisi del primo appuntamento che inaugura la nuova stagione cestistica.

 “E’ una squadra nata da un progetto di “fusione” e che mira al salto di categoria. Allenata da un coach con esperienza pluriennale nel basket pugliese, il Basket Nord Barese è stato creato con gente di prima fascia.”  Tali Zaccariello, reduce dalla promozione in Lega Due con Trieste, Merletto che ha disputato un campionato in A di sviluppo, stella play in forza al Francavilla nella passata stagione e Palombita, cecchino pericolosissimo con tanti punti nelle mani. Insomma, l’esperienza e tecnica insieme saranno il primo vero ostacolo del Martina.  A questo punto come l’affronterà la DueEsse? “Sorprendendoli  – tuona coach Meneguzzo – Non  siamo più la “cenerentola” del campionato, tutti ci aspettano al varco. Il  lavoro che abbiamo fatto, da agosto fino ad oggi, ha maturato nei ragazzi la consapevolezza dei propri mezzi, oltre un’ entusiasmo e una carica senza eguali. Ognuno sa di potersela vedere con ogni avversario, e se manteniamo costante il nostro modo di lavorare, possiamo ridurre il Gap che c’è rispetto a squadre più “equipaggiate”.

Con un occhio al campionato, il Martina, secondo Meneguzzo, si colloca tra le 9 squadre candidate ad un campionato competitivo. “Ci sono 9 squadre, con noi, che rappresentano la vera forza e il vero pericolo del campionato, tra queste Trapani, Contigliano, Pescara, Bisceglie, Corato, Roseto, Ostuni. Ma noi siamo pronti”.

Meneguzzo  ribadisce l’importanza del progetto “giovani”, sposato anche quest’anno dalla società. “In squadra abbiamo gente di esperienza ma anche tanti giovani, che sono  la scommessa della società, un progetto lungimirante che raccoglierà i suoi frutto, non certo nell’immediato, ma nel tempo. I giovani devo avere il tempo di sbagliare, di migliorare, di confrontarsi, di crescere. lavorare con loro è entusiasmante”.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here