Chiarelli terremoto: dopo l’emergenza un programma di interventi seri

La Comunità Europea passi dalla solidarietà formale a quella sostanziale

Non posso che concordare sulla necessità assoluta che, di fronte alla tragedia che ha colpito migliaia di abitanti del centro Italia, si debbano unire le forze evitando qualunque forma di speculazione e di polemica politica. La priorità oggi è risolvere una emergenza di proporzioni bibliche che parla già di cento mila persone rimaste senza casa. Ciò che dovrà seguire la fase dell’emergenza è una seria programmazione di interventi di ricostruzione e di consolidamento che tenga conto di un’attività sismica che, purtroppo,   sembra aver assunto le caratteristiche di continuità. Occorrono sicuramente molto tempo e soprattutto ingenti risorse. La solidarietà internazionale che in questi giorni si manifesta attraverso dichiarazioni formali, diventi sostegno concreto. In tal senso con i colleghi parlamentari dei Conservatori e Riformisti sono pronto a sostenere in Parlamento ogni azione di sollecito nei confronti della Comunità Europea, da cui ci attendiamo risposte serie e solidarietà sostanziale.

On. Avv. Gianfranco Chiarelli

Roma,  31 ottobre 2016

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here