Nella Sala Consiliare di Palazzo Ducale si è svolto, nei giorni scorsi, un incontro fra l’Amministrazione comunale e i proprietari dei terreni limitrofi alla Strada Provinciale di Taranto 58, che collega Martina Franca alla SS 172 dei Trulli.

Già lo scorso novembre il sindaco Franco Ancona e il consigliere regionale Donato Pentassuglia avevano incontrato, presso la Provincia di Taranto, l’assessore ai Lavori Pubblici, Costanzo Carrieri, per discutere in merito al procedimento dei lavori da effettuare.

Nel corso dell’incontro si concordarono le linee generali per un accordo di programma fra il Comune di Martina Franca e la Provincia di Taranto al fine di stabilire la necessaria collaborazione affinché l’opera, finanziata dalla Regione Puglia con 8 milioni di euro con atto dirigenziale n. 292 del 19 novembre 2012, sia appaltata nel corso del 2013. Si tratta di mettere in atto un progetto che prevede l’allargamento del tratto di strada che va da Contrada Cupa al bivio per Motolese; un’opera strategica anche per l’innesto della circonvallazione (finanziata dal CIPE con 15 milioni di euro) che aggirerà l’abitato di Martina Franca.

Nella riunione degli scorsi giorni, convocata dal sindaco della città, Franco Ancona, aveva un obiettivo molto importante: la condivisione, con i residenti della zona, del nuovo progetto di ammodernamento della Martina-Alberobello. L’intervento, con atto regionale del 16 gennaio scorso poi ufficializzato il 28 dello stesso mese, infatti, è stato destinatario di un rifinanziamento da parte della Regione Puglia di circa 8.000.000 di euro fortemente voluti dal consigliere regionale, Donato Pentassuglia presente all’incontro.

Si tratta di un’opera che la città aspetta da moltissimi anni che mira alla messa in sicurezza di una strada notevolmente trafficata che collega il centro urbano all’agro e che fungerà, in un tratto, da innesto per la futura circonvallazione.

Il progetto, inoltre, prevede anche l’ammodernamento del sottopasso ferroviario (che sarà ampliato di 15 metri in larghezza e 4,50 in altezza) e la realizzazione di una pista ciclabile, così come previsto dalle legge regionale (fra i firmatari lo stesso Pentassuglia) approvata dal Consiglio della Regione Puglia nel dicembre 2012 che lega lo stanziamento di fondi per la costruzione o manutenzione di arterie viarie esclusivamente a progetti che inseriscano percorsi per la mobilità sostenibile.

Nel corso dell’incontro molti cittadini hanno espresso apprezzamento sul metodo usato dall’Amministrazione che ha voluto condividere con i diretti interessati la proposta progettuale in maniera preliminare. Gli intervenuti hanno dato la propria disponibilità a ragionare entrando nel merito della questione laddove l’unica interfaccia con i cittadini sia il Comune (la strada è di competenza congiunta di Comune e Provincia). “Abbiamo ritenuto opportuno – ha dichiarato il sindaco Ancona – avviare un primo incontro con i proprietari residenti nella zone limitrofe all’intervento al fine di portare a conoscenza degli stessi il progetto e condividerne gli obiettivi. Riteniamo, infatti, che il consenso dei cittadini sia elemento essenziale per accelerare la realizzazione dei lavori”.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here