????????????????????????????????????

Dal Comune di Martina Franca si grida all’abbassamento della TARI, ma i martinesi ci vanno con i piedi di piombo, anche lo scorso anno il Sindaco aveva detto di pagare solo la terza rata, poi si è pagata anche la quarta. Ora in un comunicato stampa si parla di una diminuzione del 12% per le utenze domestiche: ” La Tari 2018, approvata nel Consiglio Comunale dello scorso 15 febbraio, prevede una buona riduzione delle tariffe oltre che rilevanti agevolazioni ed esenzioni.Dopo gli aumenti della passata gestione commissariale, infatti, uno degli obiettivi dell’Amministrazione Comunale era quello di abbassare le tasse rimodulando il Piano Finanziario al fine di rendere più eque le tariffe: il piano finanziario passa da 10 milioni e 400 mila euro del 2017 a 9 milioni e 950 mila euro circa nel 2018. A seguito del lavoro svolto, di concerto con l’Ufficio Ambiente e Tributi, per le utenze domestiche ci sarà una riduzione media di circa il 12%, grazie all’importante aumento della percentuale della raccolta differenziata ma anche grazie all’aumento dei numeri dei contribuenti e ad una razionalizzazione dei costi amministrativi di gestione. Ottime notizie anche sulle utenze non domestiche che vedranno quest’anno un netto abbassamento della Tari in media di oltre il 12%, con categorie che in alcuni casi arriveranno ad una riduzione di oltre il 25%.Restano immutate esenzioni e agevolazioni del 2017, come ad esempio l’esenzione totale per chi ha un reddito I.S.E.E. fino a 3 mila euro e l’agevolazione del 50% per chi ha un reddito I.S.E.E. da 3 mila e 6 mila euro. A ciò si aggiunge la riduzione del 20% per chi ha un reddito I.S.E.E. tra i 6 mila e i 9 mila euro, con minimo 2 occupanti, estendibile per i redditi fino a 14 mila euro  nel caso ci sia una persona con invalidità permanente”. La Pasqua ci fa essere tutti più buoni, aspettiamo per…credere

 

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here