In piena notte il segretario del Pdl, Angelino Alfano, chiede che non sia dichiarato il vincitore delle elezioni per il rinnovo della Camera dei deputati. Ciò perché lo scarto, dello 0,37 per cento, è irrisorio (circa centotrentamila voti su un totale prossimo ai 34 milioni. Il centrosinistra è appena sopra i dieci milioni, il centrodestra è appena sotto)  e tale che, sostiene Alfano, solo gli uffici centrali e la Cassazione potranno dire la parola fine della vicenda elettorale.

La stessa Anna Maria Cancellieri, ministro degli Interni, aveva ricordato nei giorni scorsi che i dati diffusi dal Viminale sono da considerarsi ufficiosi.

Non dichiarare il vincitore significa anche non assegnare il premio di maggioranza. Alfano chiede ufficialmente al ministro Cancellieri di demandare alla Corte di Cassazione la decisione definitiva.

Adesso si attenderà la risposta del ministro. La spinosissima questione elettorale diventa ancora più inestricabile.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here