Di seguito un comunicato diffuso dai carabinieri:

I Carabinieri della Stazione di Grottaglie (TA), in collaborazione con quelli della Stazione di Villa Castelli (BR), del Nor della Compagnia Carabinieri di Martina Franca, quelli del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, supportati da due cani, uno antidroga e uno per la ricerca di armi ed esplosivi, del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno eseguito una serie di perquisizioni domiciliari e controlli per la ricerca di sostanze stupefacenti ed armi. Due di queste hanno dato esito positivo in quanto, in Grottaglie, nell’abitazione di un 44/enne grottagliese già noto alle Forze dell’Ordine, i militari hanno riscontrato la presenza di oltre 1900 cartucce, 2 kg. di polvere da sparo, materiale per il confezionamento di cartucce per fucile, un giubbotto antiproiettile ed un bilancino di precisione, in violazione all’art. 26 della L.110 del 1975 che prevede la soglia di 1.000 cartucce quale massimo numero detenibile. Oltre al materiale descritto, i militari operanti hanno proceduto al sequestro di 4 fucili ed una pistola regolarmente detenuti, in considerazione del fatto che la trasgressione accertata, sarà oggetto di valutazione, per essere venuti meno i requisiti per la detenzione delle armi.

Le operazioni di p.g. sono poi proseguite in un’abitazione di Villa Castelli (BR), proprietà di un 40/enne del posto, anch’esso noto alle forze dell’ordine, dove il cane antidroga ha rinvenuto, occultato all’interno di un involucro di plastica del tipo utilizzato per le sorprese contenute nelle uova di cioccolata, gr. 130 di presumibile sostanza da taglio, sottoposta a sequestro in attesa degli esami di laboratorio.

Il servizio di p.g., conclusosi con 4 perquisizioni domiciliari effettuate, ha visto impegnati 15 uomini, 4 mezzi e due unità antidroga e per la ricerca di armi giunte dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here