Qualificazione alla fase finale con due giornate di anticipo per i ragazzi di mister Boccadamo

I giovanissimi nazionali, nel prossimo turno di campionato, saranno di scena ad Ischia, ma la gara campana sarà ininfluente ai fini della classifica per i ragazzi di mister Boccadamo, visto che la compagine martinese si è qualificata alle fasi finali del torneo con due giornate di anticipo. “Si tratta della prima volta per una compagine della provincia jonica”, comunicano orgogliosamente dalla società. Il risultato è giunto dopo la vittoria interna contro il Barletta. Tutti i risultati dell’ultima giornata disputata dalle formazioni giovanili dell’AS Martina nella nota stampa diffusa dal club della Valle d’Itria:

Fine settimana da ricordare per i colori biancoazzurri difesi dalle formazioni giovanili dell’As Martina. Con la vittoria interna sul Barletta i giovanissimi nazionali di mister Gigi Boccadamo si guadagnano il passaggio aritmetico alle fasi finali del torneo, a due giornate dal termine del campionato. In gol Boccadamo e il solito Iaia. Nel prossimo turno trasferta ad Ischia.

Soddisfazioni anche dall’under 18 di Salvatore Del Vecchio, giunta alla quinta vittoria consecutiva in questo finale di torneo Berretti. Il 3 a 0 di sabato pomeriggio ai danni del Sorrento porta le firme di Galileo, Battista e Lecce, mentre Camassa e Ippolito erano assenti perchè impegnati con la prima squadra. Camassa e Battista sono stati inseriti nella top 11 del campionato nazionale Berretti della scorsa settimana, dalla rivista “Italia gol”, specializzata nel calcio giovanile italiano. Prossimo impegno, nonchè l’ultimo stagionale sarà fuori casa contro la Paganese.

Da apprezzare anche l’impegno degli allievi nazionali, formazione in gran parte composta da ragazzi di un anno più giovani rispetto agli altri. L’uno a due in favore del Barletta (gol di Petitti) lascia comunque intravedere note positive in vista della prossima stagione. Prossimo turno in trasferta, anche loro a Pagani.

Sulla qualificazione dei giovanissimi alle fasi finali del torneo nazionale, ha voluto esprimere la propria soddisfazione il responsabile del settore giovanile biancoazzurro Franco Campanella: “Siamo contentissimi per questo traguardo, raggiunto grazie al lavoro e alla passione di tante persone. E’ un risultato storico perchè nella storia della Lega Pro, mai nessuna formazione tarantina aveva raggiunto le fasi finali. Devo perciò dare merito a tutto lo staff, a cominciare dal preparatore atletico Luca Tamborrino, dal preparatore dei portieri Francesco Carrieri; e soprattutto il tecnico Gigi Boccadamo e tutti i componenti della rosa, che si sono allenati per tutto l’anno a Mottola alle 7 di sera, per mancanza di strutture qui a Martina. Per questo mi preme ringraziare anche l’amministrazione comunale mottolese. Un ringraziamento particolare va poi al nostro team manager Marco Capone, grazie al quale tutto ciò è stato possibile. Complimenti a tutti perchè questa qualificazione scrive una pagina di storia del Martina e del calcio tarantino tutto”.

Di seguito cronaca e tabellino della gara tra As Martina e Sorrento, redatto da Antonio Garganese:

CAMPIONATO NAZIONALE “DANTE BERRETTI” 25. GIORNATA GIRONE E A.S. MARTINA FRANCA 1947 S.R.L. – SORRENTO CALCIO S.R.L. 3-0

MARTINA FRANCA: Quarto, Balestrieri (65′ Buccolieri), Recchia (73′ Greco); Lezzi, Lecce, Palazzo; Galileo, Collocola, Soleti,Battista, Pizzigallo (83′ Adamo). A disposizione 12 Pizzaleo 13 Macchia 17 Ferraro 18 Mazza. Allenatore: Delvecchio Salvatore.

SORRENTO: Marciano, Nasto, De Filippo; D’Alesio, Di Somma, Buonomo; Piacente (56′ De Lucia), Schiavone (65′ D’Amato), De Luca, Gifuni, Ferrara (75′ Guida). A disposizione: 12 Ambrosio 15 Andolfi 17 Perno 18 Pisani. Allenatore: Di Somma Catello.

ARBITRO: Reginaldo Ventresca di Brindisi. ASSISTENTE 1: Tommaso Spano di Lecce. ASSISTENTE 2: Samuele Rampino di Lecce.

RETI: 14′ Galileo, 51′ Battista, 60′ Lecce.

NOTE: Recchia e Lecce del Martina Franca, Piacente del Sorrento.

MOTTOLA – Quinta vittoria consecutiva per il Martina che in questo finale di campionato attraversa un periodo di forma particolarmente felice sia dal punto di vista atletico che per quanto riguarda l’assetto tattico. Ancora una volta mister Delvecchio si trova a dover fare i conti con tante assenze e infortuni e con le buone notizie che vengono dalla prima squadra con le convocazioni per Chieti di Camassa e Ippolito e per questo indisponibili. A questo si aggiungono gli infortuni di Ferraro e Macchia portati ugualmente in panchina ma praticamente non disponibili perché infortunati e si capisce come la prestazione assuma rilievi di grande importanza. Chiunque venga chiamato a giocare riesce a dare il suo contributo e anche qualcosa in più. Giusto premio per un gruppo che ha sempre lavorato tanto senza far clamore. Il tecnico di casa ripresenta un 3-5-2 particolare, Lezzi, Lecce e Palazzo centrali, il rientrante Balestrieri a destra e Recchia sulla fascia sinistra, in mezzo al campo bene Collocola sempre molto grintoso, ai lati Galileo a destra sprigiona la sua fantasia, sulla corsia mancina Pizzigallo mette a disposizione forza e dinamismo. Attacco senza vere punte di ruolo, ma sia Soleti, nel suo sapiente lavoro di ricucitura recuperando e smistando tantissimi palloni, che Battista, più tecnico e rapido, danno imprevedibilità alla manovra. Il Sorrento, formazione comunque valida e che attraversava un buon periodo di forma attestato dai 18 punti conseguiti nel girone di ritorno, può opporre ben poco, i costieri sono travolti dal ritmo di gioco più elevato dei padroni di casa e cercano di difendersi con ordine ma possono fare poco. Già al 14′ Galileo sblocca il risultato con una bellissima punizione precisa ed angolata sulla quale il giovane portiere Marciano non può fare nulla. Il Martina, nonostante il vantaggio acquisito, insiste e va vicino al raddoppio con Soleti di testa che mette fuori, con un colpo di testa di Lecce susseguente ad assist di Palazzo e poi ancora con due conclusioni di Galileo e Battista sventate dalla difesa ospite. Il primo tempo termina con un solo gol di scarto ed è l’unica pecca, poteva essere maggiore il divario ma è un piccolo neo cui si pone rimedio in apertura di ripresa con una bella azione corale tutta di prima che termina con Galileo il cui servizio viene prontamente sfruttato da Battista il quale mette in gol con un preciso diagonale da breve distanza. Al 60′ Lecce triplica con una potente inzuccata su calcio d’angolo proveniente da sinistra. La partita è praticamente chiusa, ottimo l’ingresso dei subentrati Buccolieri, Greco e del giovane Adamo che partecipano significativamente al conseguimento di questo successo. Dopo 25 partite il settimo posto è ormai certo, si cerca di migliorare ancora nella prossima e ultima trasferta in quel di Pagani, gara che probabilmente si giocherà il 28 aprile per chiudere bene un campionato altamente positivo e di grande crescita. Nella settimana di Pasqua il torneo osserva un turno di riposo ma gli allenamenti continuano senza sosta e sempre con divertimento. Poi quando ci sono soddisfazioni, come in questo caso, ancora meglio.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here