Di seguito un comunicato stampa diffuso dall’ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione del 16° Stormo – Protezione delle Forze, firmato dal Col. Aaran Romeo Paternò, Comandante del sito in Martina Franca.

La cerimonia per la consegna dell’ambito”basco blu” si è svolta   martedì 16 luglio in Martina Franca presso la sede del reparto alla  presenza del Comandante della 1^ Brigata aerea operazioni speciali di Roma, generale di brigata aerea Stefano Fort e delle autorità locali. Nella stessa giornata è stata inaugurata la cabina audiometrica della locale infermeria

Martedì 16 luglio ha avuto luogo, presso la sede del 16° Stormo “Protezione delle Forze” di Martina Franca (Ta) la cerimonia per la consegna del “basco blu” ai militari dell’Aeronautica Militare che hanno ultimato con successo la frequentazione del 12° corso per conseguire la qualifica di Fucilieri dell’Aria (FCA). Un evento al quale hanno preso parte autorità militari, civili e religiose, tra le quali il Comandante della 1^ Brigata aerea operazioni speciali di Roma, generale di brigata aerea Stefano Fort, il Sindaco di Martina Franca dott. Franco Ancona e il Rettore della Basilica di San Martino, don Franco Semeraro.

Inaugurazione cabina audiometrica del      16-¦ StormoUna giornata particolarmente significativa per la componente dei Fucilieri dell’Aria dell’Arma Azzurra. I militari qualificati andranno ad implementare il Battaglione Fucilieri dell’Aria del 16° Stormo di Martina Franca. I neo fucilieri hanno ricevuto l’ambito basco proprio dalle mani degli istruttori del 12° corso, che per oltre 5 mesi hanno curato l’addestramento degli aspiranti, accertandone lo spirito di adattabilità, l’equilibrio, la prontezza, nonché la capacità di operare nei diversi scenari per tempi prolungati. Un iter di specializzazione intenso, che è stato ultimato con successo solo dal 50% degli aspiranti.

       “Chi ha scelto la professione militare sa quanto sia importante la vicinanza e il supporto della famiglia e degli affetti, per svolgere con serenità un mestiere  impegnativo e non privo di rischi”, ha riferito il colonnello Paternò, comandante del 16° Stormo, rivolgendo poi un “grazie”, da parte degli uomini in azzurro, alla cittadinanza e alle istituzioni martinesi per il quotidiano supporto offerto ed ai tanti familiari convenuti”

   Il generale Fort, nel corso del suo intervento, si è congratulato con i neo Fucilieri dell’Aria per il conseguimento di un importante traguardo nell’ambito dell’accrescimento professionale nel settore della Difesa Terrestre. Il Comandante della 1^ B.A.O.S. ha poi sottolineato la valenza del contributo che da tempo i Fucilieri offrono alla sicurezza nazionale, operando sia in Italia che all’estero con impegno, dedizione, coraggio e determinazione.

Nel corso della giornata è stata inoltre inaugurata la Cabina Audiometrica ubicata presso la locale Infermeria di Corpo del 16° Stormo. Si tratta di un dispositivo per effettuare controlli diagnostico strumentali nell’ambito dei protocolli sanitari previsti per l’idoneità all’impiego in qualità di Fuciliere dell’Aria. Tale apparato, unitamente alle altre attrezzature sanitarie già disponibili presso lo Stormo, consentirà di ridurre i costi sostenuti per l’effettuazione di tali esami presso strutture esterne al Reparto.

Dall’agosto del 2005, una compagine del Battaglione Fucilieri dell’Aria è presente, senza soluzione di continuità, in Afghanistan nel contesto dell’operazione International Security Assistance Force (ISAF), per assicurare la Force Protection della Forward Support Base (FSB) di Herat.

Di recente, un gruppo di Fucilieri ha operato in Islanda in supporto all’operazione “Cieli Ghiacciati”, missione di sorveglianza dello spazio aereo islandese, svolta a turno tra i vari partner NATO. I Fucilieri, per circa un mese, hanno assicurato un’idonea cornice di sicurezza agli uomini, nonché ai velivoli Eurofighter del 4° e 36° Stormo impiegati nella missione.

I Fucilieri dell’Aria sono costantemente impegnati in esercitazioni nazionali (Star Vega 2013) e internazionali (Bolt Quest 2013): quest’ultima, svoltasi in North Carolina (USA), ha consentito ai militari di Martina Franca di operare in qualità di Joint Terminal Air Controller (JTAC), una specializzazione che permette al personale di interagire, da posizioni avanzate, con aerei in missione di supporto tattico alle forze di terra.

Il 16° Stormo “Protezione delle Forze” svolge inoltre la funzione di polo addestrativo nazionale per il conseguimento della specialità “difesa terrestre” di tutti gli Ufficiali, i Sottufficiali ed i Militari di Truppa della Forza Armata. In seno allo Stormo, infatti, vi è il Gruppo Addestramento Survive to Operate/Force Protection (STO/FP) che è l’articolazione deputata all’addestramento per l’ottenimento della qualifica di fuciliere dell’aria e per il conseguimento della precitata specialità. Presso le strutture del reparto, dall’inizio del 2013, sono stati effettuati corsi di specializzazione e “stage” addestrativi a favore di circa 200 frequentori, tra i quali allievi dei corsi normali dell’Accademia Aeronautica e della Scuola Marescialli.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here