on_le_gianfranco_chiarelli_camera_luglio_2013

Chiarelli (CoR),referendum Renzi Vs Zagrebelsky: confronto impossibile

Il confronto televisivo andato in onda ieri sera tra il costituzionalista prof. Zagrebelsky e il premier Renzi non può essere oggetto di alcuna valutazione seria. Oggi leggiamo opinioni, quasi sempre di parte, di chi, scimmiottando il rito tutto americano di stabilire vinti e vincitori dei confronti televisivi, si schiera chi dalla parte di Renzi chi del professore. Ma, ripeto, si è trattato di un non-confronto! Da una parte i soliti slogan, un atteggiamento spavaldo quanto irriverente, tipico del rottamatore fiorentino, e nessuna reale apertura al dialogo.   Dall’altro un’analisi lucida, quella di uno studioso che, al di là di come si possa valutare il suo pensiero, non ha alcun obiettivo personale, politico, ma espone teorie fondate su ragionamenti di ordine scientifico. Quindi due piani totalmente diversi, che mai si sarebbero potuti incontrare. Resta il fatto che tutto ciò che sta accadendo, la data fissata al 4 dicembre, il rinvio da parte della Consulta dell’esame dell’ Italicum, le tante promesse “alla lavagna” di Renzi, gli accordi con il sindacato, fino a ieri emarginato dal governo, fanno intendere che il fronte del SI qualche dubbio comincia a maturarlo. E il dubbio evidentemente viene anche dalla consapevolezza di aver proposto una pessima riforma della Costituzione.

 

On. Avv. Gianfranco Chiarelli

Roma,  1 ottobre 2016

rif. 392 9168912

 

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here