Mentre vara la campagna per l’incremento del 5% della raccolta differenziata entro il 30 giugno per evitare di pagare l’ecotassa, l’amministrazione comunale premia le classi più riciclone al termine del concorso che ha coinvolto le scuole della città.

Sono state raccolte oltre 11 tonnellate di rifiuti fra carta (10269,29 kg) e plastica (1081,24 kg) dagli studenti delle Scuole di Martina, come comunica l’ufficio stampa dell’amministrazione comunale.
Nella Sala Consiliare di Palazzo Ducale sono stati premiati i vincitori del progetto  “Siamo una classe differente 2”,promosso dall’Amministrazione comunale – Assessorato all’Ambiente in collaborazione con la Tra.de.co, che ha visto 6757  studenti delle scuole di Martina impegnati, dallo scorso dicembre, nella raccolta differenziata.
La Scuola  che in assoluto ha raccolto più plastica è l’I.C. Chiarelli (con 230,78 kg in presenza di 389 studenti) mentre quella che ha raccolto più carta l’Itis Majorana (con 2295,80 kg e 801 studenti).
Tenendo, però, conto della media pro – capite calcolata sul numero degli studenti, vincitore per entrambe le categorie (1842,11 kg di carta con 88 studenti e una media pro capite di 20,9330 kg e 70,48 kg di plastica con 88 studenti e una media pro capite 0,8009 kg ) è stato il Liceo Artistico “Calò”. Secondi classificati, per la plastical’Istituto Comprensivo Chiarelli (con 230,78 kg e 389 alunni e una media pro capite 0,5932), mentre per la carta secondo classificato è stato l’Istituto Motolese – plesso Archimede (con 493,10 kg e 120 studenti e una media pro capite 4,1091 kg).

Nel corso dell’incontro, inoltre, le Scuole hanno rappresentato i propri progetti in merito all’iniziativa “Un Ambiente per amico” promossa dall’Assessorato all’Ambiente e presentato agli Istituti all’inizio dell’anno scolastico. Si tratta di un concorso di idee sul rispetto dell’ambiente in senso lato. Molte le proposte: cortometraggi contro l’abbandono degli animali, cartelloni artistici, filastrocche, censimento dei siti inquinati, laboratori didattici, manufatti con rifiuti riciclati, giardini didattici, adozioni di aiuole pubbliche, filmati, mostre e tg radiofonici.
“Dal momento che il Liceo Calò si è posizionato primo in entrambe le categorie – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Stefano Coletta –  e che in palio ci sono quattro tablet, abbiamo pensato di premiare la migliore terza classificata ovvero l’Istituto Maria Ausiliatrice. Ringrazio vivamente tutti gli studenti e i docenti che si sono impegnati per entrambe le iniziative e chiedo loro di continuare, nella proprie famiglie e fra gli amici, a sensibilizzare verso la raccolta differenziata: solo con lo sforzo di tutti potremo raggiungere quel 11.50%  di differenziata nel mese di giugno che ci consentirà di essere esonerati dal pagamento dell’aumento dell’ecotassa”.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here