I ragazzi di mister Del Vecchio battono a domicilio il Foggia 1-0, così come i giocatori di Boccadamo, che vincono a Melfi 1-0. Il Catanzaro supera 4-1, in casa, la squadra del tecnico Fanelli

Se il Martina torna da Melfi con una sconfitta, a far sorridere i tifosi è il settore giovanile. I giovanissimi guidati da Boccadamo, infatti, tornano dalla trasferta a Melfi con una vittoria. Successo esterno anche per la Berretti, che a Lucera si impone per 1-0 sul Foggia grazie al gol di Casciani. Il tris non viene servito, però, dagli allievi nazionali, che tornano da Catanzaro con una sconfitta per 4-1. Di seguito la nota stampa diffusa dalla società martinese in merito ai risultati del settore giovanile:

Sabato pomeriggio la Berretti di mister Del Vecchio ha battuto il Foggia. O a 1 il risultato finale a Lucera con goal di Giordano Casciani. Prossimo turno in casa contro il Lamezia.

Domenica mattina i giovanissimi di Boccadamo hanno battuto il Melfi fuori casa con goal di Romanazzo, fresco di convocazione con la selezione under 15. Prossimo impegno in casa contro l’Aversa Normanna.

Meno fortunati gli allievi nazionali di mister Fanelli, battuti 4 a 1 a Catanzaro. Nel prossimo turno ospite dei biancoazzurri sarà la Nocerina.

Di seguito cronaca e tabellino di Foggia-Martina.

CAMPIONATO NAZIONALE “DANTE BERRETTI”8. GIORNATA GIRONE E

FOGGIA CALCIO S.R.L. – A.S. MARTINA FRANCA 1947 S.R.L. 0-1
FOGGIA: Monaco, Liberio, Corso; Martino (74′ Pepe S.P.), Dinielli, Calabrice; Monopoli, Pepe L.P., Bruno A. (77′ Miraglia), Ardore (44′ Cagiano), Martinelli.A disposizione: 12 Gaggiano 15 Ricciardi 16 Conticelli 17 Chiriac.Allenatore: Lopolito Giuseppe.
MARTINA FRANCA: Quarto, Duma (55′ Ippolito), Recchia; Ferraro, Caroli, Lezzi; Casciani (87′ Solito), Palazzo, Pinto, Soleti, Pizzigallo (71′ Bruno M.D.).A disposizione: 12 Pizzaleo 13 Balestrieri 17 De Donno 18 Macchia. Allenatore: Delvecchio Salvatore.
ARBITRO: Donavalle di Barletta.RETE: 35′ Casciani. NOTE: Ammoniti Bruno A., Calabrice, Liberio del Foggia, Duma, Ferraro, Pizzigallo, Quarto e Soleti. Espulso Calabrice al 39′ per proteste.
LUCERA  – Importante e meritata vittoria esterna del Martina che opposta al Foggia sfodera una prestazione incoraggiante e prende l’intera posta in palio mostrando gioco e idee. Il risultato e la vittoria con il minimo scarto non rende piena giustizia dei valori espressi in campo. Tante le occasioni create dai ragazzi di Delvecchio solo un gol all’attivo: le premesse per migliorare ancora ci sono tutte. Il Martina si presenta in formazione rinnovata ed in emergenza: Camassa convocato in prima squadra e Galileo in rappresentativa, Solito in non perfette condizioni fisiche parte dalla panchina come pure Ippolito recuperato dall’infortunio ma non ancora al massimo della tenuta. Coppia inedita in difesa con Caroli e Lezzi ma entrambi faranno bene, Duma confermato esterno basso di destra, Ferraro in mezzo e Casciani esterno. Il Foggia oppone un 4-4-2 abbastanza arioso che è però privo della fantasia di Sciangalepore, in definitiva i rossoneri faranno poco o nulla in avanti anche perché la continua aggressività in linea mediana del Martina non consente giocate in ampiezza e neanche verticalizzazioni. La cronaca si apre con una percussione di Casciani da destra che trova l’esterno della rete, al quarto d’ora Soleti si libera bene in una ottima azione corale ma tarda il tiro e viene anticipato, al 33′ ottima uscita di piede di Quarto dal capovolgimento di fronte si sviluppa una azione a destra ed un cross al centro su cui si avventano Pinto e Liberio che smorzano la palla in terra, giunge quindi in seconda battuta Casciani e segna con un preciso diagonale. Al 39′ Calabrice del Foggia si fa espellere per proteste al 42′ Soleti mette altissimo da favorevole posizione. Nella ripresa Ippolito rileva Duma, i temi della partita non cambiano con gli ospiti sempre con il pallino del gioco ma non bravi a chiudere: Soleti al 59′ non trova il tempo della conclusione a rete, poi è la volta di Pinto con una soluzione a rientrare bella ma non precisa quindi Pizzigallo in azione insistita a sinistra. A venti minuti dal termine esordisce Marco Bruno giovanissimo centrocampista e non demerita, buono anche l’ingresso di Solito nel finale che manca anch’egli una buona occasione da rete. Si chiude con una vittoria meritata che poteva essere di proporzioni maggiori ma dà fiducia per gli impegni futuri. Sabato appuntamento a Mottola alle 14,30 avversaria la Vigor Lamezia.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here