In questi mesi sono state fatte tante riunioni, alcune con molta tensione. Parte la raccolta differenziata nell’agro con molta perplessità, soprattutto determinate da un diverso trattamento per coloro che vivono nell’agro rispetto chi abita in città. Tutto il regolamento è stato messo in discussione e le critiche piovute sul dirigente all’ambiente e sull’Assessore Coletta sono state tante. La raccolta porta a porta? In campagna sarà un eufemismo. Poche le  isole ecologiche e gli sconti ridicoli. Da  lunedì 9 aprile saranno rimossi tutti i cassonetti rimanenti nell’ agro di Martina. Nel comunicato ci sono delle discrepanze rispetto quanto è stato comunicato durante le riunioni come ad esempio la possibilità di smaltire l’umido in alcune isole ecologiche, ora si parla solo nelle compostiere, così come il secco che secondo il comunicato potrà essere smaltito due volte alla settimane  nel mezzo davanti alle isole ecologiche. Non ci vuole molto ad immaginare che si apre una fase fatta di caos assoluto. I cittadini potranno conferire carta, vetro, plastica e metalli in una delle 14 isole ecologiche temporanee assegnate loro e aperte 24 ore su 24 I rifiuti organici dovranno essere smaltiti nelle compostiere mentre il “rifiuto secco” (indifferenziato) potrà essere conferito nel mezzo all’esterno dell’isola che stazionerà  due volte a settimana durante l’inverno, quattro volte durante l’estate, negli orari previsti, come da prospetto già consegnato o ritirabile dagli info point o scaricabile dal sito della Monteco (www.montecosrl.it). Qualora il cittadino voglia cambiare la propria isola di appartenenza, basterà comunicarlo all’azienda. Sono state previste, inoltre, 24 postazioni settimanali con l’ecomobile presso le  quali si potranno portare tutte le tipologie di rifiuto (tranne il rifiuto organico) negli orari e nei luoghi riportati nei depliant già in dotazione dei cittadini. Il nuovo servizio prevede anche il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti e degli oli esausti, tramite appuntamento da concordare telefonicamente al numero verde 800.801020 o tramite app “Monteco”. Infine, sono già a disposizione di tutti i cittadini i due centri comunali di raccolta (CCR), siti in contrada Ortolini e alla Zona Industriale, presso i quali potranno essere conferite tutte le tipologie di rifiuto (anche rifiuto organico, ingombranti, rifiuti elettronici, pile, lampadine ecc) tranne il residuo secco. Nel CCR di Ortolini è anche possibile conferire gratuitamente rifiuti derivanti da piccole lavorazioni domestiche (ceramica, piccole quantità di mattoni, sanitari). Per i cittadini residenti in agro, il Nuovo Regolamento Tari approvato in Consiglio comunale prevede particolari agevolazioni (che vanno ad aggiungersi alle diminuzioni già previste dalle nuove tariffe) basate sulla distanza dal più vicino punto di raccolta (isola ecologica temporanea o ecomobile): ovvero 10% di riduzione della tariffa per l’utilizzo della compostiera per una distanza fino a 1 Km; da 1 a 3 Km si pagherà il 90% della tassa più una ulteriore riduzione del 10% per l’utilizzo della compostiera; da 3 a 5 Km si pagherà il 70% della tassa più una ulteriore riduzione del 10% per l’utilizzo della compostiera; oltre 5 Km si pagherà il 35% della tassa più una ulteriore riduzione del 10% per l’utilizzo della compostiera. Sul sito www.comunemartinafranca.gov.it nella sezione “Regolamenti” è possibile visionare il Regolamento TARI 2018 e prendere visione di tutte le riduzioni, le agevolazioni e le esenzioni previste e le modalità per richiederle. Inoltre l’Ufficio Tributi è a disposizione per ogni ulteriore chiarimento il martedì (dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00) e il mercoledì (dalle ore 9:00 alle ore 12.00).

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here