Il vicecoordinatore FI di Martina Franca, Mario Caroli critica l’amministrazione di centrosinistra per pagamento per il rilascio dello stato di famiglia, somme ai Dirigenti e interruzione della convenzione con la Croce Rossa

Evidentemente, l’aria di San Valentino si fa sentire anche in politica e gli stessi esponenti non sono immuni dal contagio, che produce effusioni tra assessori, partiti e segretari. Questo, almeno, stando alla nota stampa di Mario Caroli, vicecoordinatore cittadino di Forza Italia, che critica l’atteggiamento della maggioranza di governo, troppo presa a scambiarsi “effusioni a mezzo stampa”, ma non a rispondere alle sollecitazioni dell’opposizione. Tra queste ultime, Caroli segnala il fatto che da qualche giorno, per il rilascio dello stato di famiglia, i cittadini sono costretti a pagare, senza che ci sia stato un atto o un’informativa sull’Albo Pretorio. Ma la critica dell’avvocato va anche oltre, come dimostra la nota stampa seguente:

“Diversi cittadini lamentano che da qualche giorno, per il rilascio dello stato di famiglia storico, sono costretti a pagare una somma piuttosto consistente, precisamente: 5,16 euro per ogni componente del nucleo familiare, oltre l’imposta di bollo di16,00 euro. Da una verifica presso i Servizi Demografici abbiamo constatato la veridicità del nuovo costo, ma tutto ciò in assenza di qualsiasi atto o informativa sull’Albo Pretorio del Comune che disciplini questo nuovo balzello, tra l’altro mai applicato dalle precedenti Amministrazioni.

Ora, è mai possibile infierire sui cittadini con altri esborsi, ancora più pesanti se consideriamo che il suddetto certificato molto raramente può essere sostituito dall’autocertificazione? Sarebbe opportuno che ci facciate capire le motivazioni che hanno indotto Lei Sig. Sindaco ( perché nel 2014 si e nel 2000 no ) e la Dirigente dell’Anagrafe Dott.ssa Merico ad istituire questo tributo che per il rilascio del certificato mediamente viene a costare 50,00 euro ; purtroppo sappiamo già che non ci sarà alcuna risposta.

Questa Amministrazione ormai si sta contraddistinguendo solo nell’imporre tasse e balzelli vari.

Inoltre Sindaco, Assessori e Consiglieri ci sembra che da parte vostra non siano state focalizzate l’entità e le modalità dell’erogazione di somme molto elevate attribuite ai Dirigenti, il cui trattamento economico è tre volte quello di un Funzionario, quattro volte quello di un Istruttore, cinque volte quello di un Esecutore e sei volte quello di un Operaio/Usciere, nonché tre volte quello dell’indennità del Sindaco, quattro volte quello del Vice Sindaco, sei volte quello degli Assessori ; tutto questo aggravato dall’assenza di atti necessari o, se assunti, molto carenti sotto il profilo della legittimità. Purtroppo sappiamo già che non ci sarà alcuna risposta, come non ci sarà risposta riguardo l’interruzione della convenzione con la Croce Rossa Italiana per una cifra irrisoria – solo 6.000,00 Euro; la CRI continuerà ad assicurare i propri servizi con la differenza che d’ora in poi tale costo sarà a carico dei cittadini. Siamo francamente stanchi dei vostri comunicati propagandistici, in cui assessori a mezzo stampa si auto compiacciono di aver fatto approvare provvedimenti epocali, subito seguiti da un comunicato del sindaco per ringraziare l’assessore del caso, poi ancora la segreteria del PD che ringrazia l’assessore , l’amministrazione e, “ovviamente” tutto il Pd .

Anziché scambiarvi effusioni a mezzo stampa riducete questi pesanti oneri per i cittadini e razionalizzate l’utilizzo del denaro pubblico”.

 

 

 

Commenta su Facebook

1 commento

  1. Ma chi scrive questo comunicato non è l’indimenticato e indimenticabile assessore al personale della giunta Palazzo? Può dirci questo signore gli atti che ha messo in atto in quel periodo per migliorare la situazione amministrativa del comune?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here