Il Comune di Martina Franca ha provveduto alla liquidazione alla Cisa (che gestisce l’impianto di smaltimento dei rifiuti di Massafra) la somma di 358842,44 euro. Così sono stati pagati i mesi di gennaio e febbraio 2013. A questi soldi vanno aggiunti quelli per l’ecotassa, di cui abbiamo parlato ieri, circa 22 mila euro per due mesi. Insomma, per gennaio e febbraio di quest’anno lo smaltimento dei rifiuti, solo lo smaltimento, è costato alla collettività una media di circa 200 mila euro al mese.

Si potrebbe spendere di meno, incrementando la percentuale di raccolta differenziata. Sarebbe minore il costo del conferimento di rifiuti indifferenziati, sarebbe (conseguentemente) minore la quota di ecotassa, che è direttamente proporzionale alla quantità di rifiuti, appunto indifferenziati, che finiscono in discarica.

Commenta su Facebook

1 commento

  1. E’ un problema gravissimo che pesa da anni sulle tasche dei martinesi. Lasciando perdere l’inerzia decennale degli anni passati confido nel lavoro del giovane Assessore all’ Ambiente Coletta; è stato costituito l’ARO di competenza, nominato il presidente (Sindaco Ancona se non sbaglio), firmata la convenzione con il CONAI…le premesse mi sembrano buone, certo che dopo gli ulteriori 6 mesi di proroga con la TRA.DE.CO. deve partire sta benedetta raccolta differenziata…speriamo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here