Antonio Felice Uricchio è il nuovo rettore dell’università di Bari. Il mandato, che avrà la durata  sei anni,  passa da Corrado Patrocelli al direttore del dipartimento jonico di Sistemi giuridici ed economici. Uricchio ha sconfitto al terzo turno elettorale svoltosi fra ieri e oggi e trasformatosi di fatto in ballottaggio, il professor Stefano Bronzini, ordinario di Letteruatura inglese. Gli altri cinque candidati si sono ritirati, chi dopo il primo turno, chi dopo il secondo.

Uricchio, del resto, è stato in vantaggio in tutte le tre tornate elettorali, conquistando alla terza votazione la maggioranza assoluta necessaria per essere eletto, il 57,16 per cento con 866 voti utili, contro il 42,84 per cento di Bronzini con 649 voti. Uricchio è stato il più votato non solo tra i docenti, ma anche dai rappresentati degli studenti.

Di seguito il verbale ufficiale di elezione:
A norma dell’art. 14 del “Regolamento elettorale”, si dà atto che il prof. Antonio Felice Uricchio ha superato la maggioranza assoluta dei votanti (n. 791), tenuto conto della ponderazione dei voti del “personale tecnico amministrativo ed esperti linguistici e dirigente – con rapporto di lavoro a tempo indeterminato” e dei “rappresentanti degli studenti e dei dottorandi nel Senato Accademico, nel Consiglio di Amministrazione e nei Consigli di Dipartimento”.

Di tanto verrà data comunicazione al Ministro per la nomina a Rettore.

Commenta su Facebook
Articolo precedenteDice Italia paese di merda: condannato
Articolo successivoDuecentocinquantamila litri
Evelina Romanelli è nata a Martina Franca, laureata in Lettere presso l'Università di Bari con una tesi sul comparto manifatturiero della cittadina della Valle d'Itria. Il lavoro diventa libro "Il Made in Italy in Valle d'Itria", presentato a Milano, capitale della moda. La passione per la scrittura l'avvicina nel 2013 all'editoria, anno in cui comincia la sua collaborazione con il gruppo PugliaPress, dai siti online (Martinasera, PugliaPress, Invalleditria) ai cartacei (Pugliapress e Voce del Popolo) e non ultima la trasmissione televisiva Piazza Pulita. Sua la cura dei libretti da sala per il Festival della Valle d'Itria e la redazione di una recente storia sul dancing La Rotonda. Concretizza il suo lavoro con il conseguimento del tesserino da giornalista pubblicista nel 2015. Attiva collaboratrice della Fondazione Nuove Proposte Culturali, per cui segue i comunicati stampa per le manifestazioni organizzate, è addetta stampa del Comitato Centro Storico di Martina Franca. Definisce il suo rapporto con la scrittura "Un'intima relazione d'amore in cui le mani hanno il potere di leggere il cuore" .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here