La consegna della relazione agli utenti è fissata per la prima settimana di novembre

Oggi secondo incontro, presso la Casa del Volontariato, dedicato allo screening neuropsicologico per la diagnosi precoce delle demenze. “La prima volta è andata benissimo – ci ha confidato il coordinatore del Cav Gianni Genco. Lo screening consiste in una raccolta di informazioni anamnestiche e nella somministrazione di test standardizzati, che durano 45 minuti. Nel primo appuntamento abbiamo incontrato sette persone e quasi una decina in quello odierno. Le due dottoresse, Elisabetta Girolamo e Comasia Veccaro, hanno riscosso un buon successo perché le persone all’inizio sono entrate un po’ titubanti, mentre poi sono uscite più rilassate, aldilà dell’eventuale diagnosi che poi verrà consegnata loro per farla visionare ai propri medici di fiducia”. La consegna della relazione specifica agli utenti avverrà nella prima settimana di novembre: “Prima di allora vorremmo fare un’altra giornata di screening, il 29 ottobre prossimo, per poi restituire i risultati a chi ha effettuato lo screening e riprendere a novembre un’altra serie di incontri con chi ne farà richiesta”.

Ricordiamo che ogni martedì, dalle 15.30 alle 18.30, una psicologa dell’Associazione Alzheimer Alberobello – che ha promosso l’iniziativa assieme all’Ordine degli Psicologi della Regione Puglia ed il Comune di Martina Franca – riceverà gratuitamente chi ne farà richiesta prenotando al 3939455727.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here