Si sono conclusi i workshop di fotografia che hanno coinvolto 12 fotoreporter australiani in viaggio per le località più suggestive della Puglia.

Gli ospiti sono stati accolti nella Sala degli Uccelli di Palazzo Ducale lo scorso 10 giugno, giorno di inizio della permanenza in città, dal vicesindaco Pasquale Lasorsa, dal consigliere Tommaso Caroli e dalla responsabile dell’Ufficio Turistico Anna Antillo. L’iniziativa è stata organizzata dall’agenzia australiana Athedec Brown in collaborazione con il Comune di Martina Franca – Assessorato al Turismo.

I docenti Coulson e Locbyle, fotoreporter australiani, hanno scelto la città di Martina Franca come sede per quattro giornate di formazione dedicate ai “particolari” architettonici, paesaggistici e di arredo interno del nostro territorio.

Ospitati in una struttura ricettiva del Centro Storico di Martina Franca, gli artisti della fotografia hanno visitato anche i paesi di Grottaglie e Ceglie dove hanno immortalato le maestranze tipiche dell’ artigianato e dei prodotti enogastronomici locali.

“Siamo rimasti particolarmente affascinati – ha dichiarato Carla Counlson – da alcuni momenti di vita  della città come il mercato e le processioni. Come fotoreporter ho immortalato nei miei sette cataloghi moltissimi luoghi, alcuni anche italiani, ma le bellezze naturalistiche e architettoniche  di questa terra sono uniche al mondo: i trulli, i muretti a secco, il Barocco delle Chiese, le tempere delle Sale Nobili sono alcune delle meraviglie che abbiamo avuto il piacere di immortalare. Martina è una cittadina molto accogliente, ricca di bellezze e particolari suggestivi”.

“Attraverso i loro occhi e i loro scatti anche noi martinesi riscopriamo particolari della Martina città bella – dichiara l’assessore Pasquale Lasorsa -. Nei mesi scorsi abbiamo ospitato giornalisti e blogger olandesi, la settimana scorsa abbiamo promosso il territorio a tour operator interessati alle città d’arte europee e  oggi questa delegazione australiana sempre nell’ottica del rilancio  dell’immagine del nostro territorio nel mondo”.

 

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here