Giacomo Conserva, coordinatore cittadino di Forza Italia ed il più suffragato del suo partito con ben 852 voti di preferenza è determinato e con le idee chiare. A momenti sembra anche furioso: “Siamo ad un bivio, non ci sono accordi, né c’è stato alcun incontro. Da martedì inizia la nostra battaglia legale. Per sbrigarci la faremo su tre sezioni che saranno sufficienti per tornare a votare. Ma non possiamo permettere ad un candidato arrivato terzo di diventare sindaco. Non ha avuto nemmeno contegno. Noi, in quei tre giorni quando eravamo stati ammessi al ballottaggio non abbiamo fatto nessuna campagna elettorale, lui la sera stessa che è stato riammesso ha fatto subito un comizio. E’ stato vergognoso”

Quindi cosa farete?

“Dobbiamo andare a votare, tutti. Chi non va è come se votasse la sinistra ed Ancona. Non vogliamo un sindaco che per un posto di lavoro ne ha dati 27 escludendo tanti ragazzi che probabilmente avevano più requisiti; non vogliamo un sindaco che ha creato tanti disastri come l’appalto dei rifiuti, un sindaco che in Consiglio comunale aveva tanti YES MAN (Consiglieri che alzavano la mano) per poi decidere in due o in tre; non vogliamo un sindaco che non lo voleva nemmeno il suo stesso partito; La nostra città è stata sempre di centrodestra, lo ha dimostrato anche in questa occasione arrivando quasi al 70% dei voti. Dobbiamo andare a votare e votare Pizzigallo. Chi non va a votare è come se votasse Ancona e la sinistra. Poi aspettare il corso della Giustizia e voglio vedere la faccia di Ancona quando lo escluderemo dal nuovo ballottaggio.  Pino Pulito è riuscito a mettere insieme un gruppo enorme e straordinario di persone di ogni età ed estrazione. Non dobbiamo dissolverlo. In questa fase dobbiamo andare tutti a votare e farlo per Pizzigallo, aspettando gli sviluppi legali che attiveremo con tutti i nostri avvocati”

Intanto in Consiglio comunale cosa intendete fare?

“Iniziamo col dire che Movimento Pino Pulito e Forza Italia diventano un solo partito: Forza Italia, diventando di fatto il primo di Martina anche rispetto al PD come è giusto che sia. Noi, come ho detto non faremo accordi con nessuno. Non entreremo in maggioranza. Non avremo posti di potere o assessorati. Saremo i controllori della Giunta Pizzigallo. Dobbiamo rimanere una squadra unita e forte e dobbiamo confermare di esserlo andando a votare domenica in massa. Non possiamo dare in mano la città di nuovo alla sinistra che tra l’altro non ha fatto nulla.”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY