Il presidente dell’ACAF, Martino Bruno, risponde alle parole dell’assessore Lasorsa: “Quello che dice è giusto, ma risale ad una situazione vecchia di oltre un anno”

“Quello che scrive l’assessore Lasorsa è giusto, ma risale ad una situazione vecchia di oltre un anno”. Comincia così il suo intervento l’avvocato Martino Bruno dopo aver letto il comunicato stampa in cui il vicesindaco parlava dei controlli effettuati dai Vigili Urbani contro l’abusivismo dei commercianti. “Gli unici abusivi che sono stati eliminati sono quelli in Piazza D’Angiò”. All’avv. Bruno non piace neanche l’idea dei mercati rionali esposta da Lasorsa: “I mercatini rionali, così come sono predisposti, sono poco commercialmente appetibili. Noi non siamo mai stati per le baraccopoli. Mancano delle aree commercialmente appetibili, che siano di facile accesso (per intenderci, non vicino alla Chiesa del Divino Amore o il parcheggio alle spalle della Guardia di Finanza). Inoltre, se non c’è nel contempo un controllo del territorio, il tutto diventa inutile”. Questo è un concetto chiave nel Bruno-pensiero, tanto da essere ribadito poco dopo, anche in relazione alle “criticità” evidenziate dallo stesso Lasorsa nel comunicato citato precedentemente: “Il mercatino rionale è una giusta soluzione, purché siano effettuati dei controlli costanti, così come accaduto in Piazza D’Angiò, dove venivano mandati i Vigili con assiduità”. Il Presidente dell’ACAF ricorda gli scioperi e le manifestazioni fatte in passato contro l’abusivismo e le promesse dell’Assessore alle Attività Produttive: “Nunzia Convertini aveva proposto di mettere della segnaletica in Piazza D’Angiò che indicasse il mercato rionale, ma l’ipotesi non si è ancora concretizzata”.

Commenta su Facebook

1 commento

  1. Credo vada ricordato che a seguito dell’attività di contrasto all’abusivismo che si è svolta in questo primo anno e mezzo di amministrazione e che ha riguardato non solo piazza d’Angiò ma l’intero territorio cittadino molti commercianti hanno deciso di aprire un negozio chiedendoci di continuare i controlli per non rendere vano il loro sforzo economico. I controlli continueranno per garantire la legalita, la libera concorrenza e l’ordine. Rilanceremo con forza la soluzione dei mercati rionali per renderla sempre più commercialmente valida. È un lavoro quotidiano che porteremo avanti nonostante la scarsezza di uomini rispetto ai compiti del corpo di polizia locale alla quale va il mio rinnovato plauso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here