L’Amministrazione comunale di Martina Franca sarà presente a fianco degli agricoltori pugliesi, domenica prossima a Monopoli alla manifestazione “Sì combatto xylella – Sì per il paesaggio, la produttività, la scienza.” .

A fianco degli agricoltori saranno presenti all’iniziativa promossa da Anci Puglia, dalle associazioni di categoria e dai comitati spontanei nati in questi mesi, il Sindaco Franco Ancona, il vice Sindaco Gianfranco Palmisano insieme al Consigliere regionale Donato Pentassuglia.

 

La marcia di domenica sulla xylella assume una rilevanza fondamentale, dopo la partecipata manifestazione degli agricoltori di lunedì scorso a Bari che hanno protestato giustamente per il mancato risarcimento delle gelate subite lo scorso inverno e l’incontro avuto in settimana a Roma tra le associazioni di categoria e il Ministro delle Risorse Agricole Gian Marco Centinaio.

La terribile epidemia di xylella, che sta falcidiando l’economia delle produzioni olivicole e vivaistiche, è arrivata a interessare ben oltre la metà del territorio pugliese e può essere definita una delle peggiori piaghe della Puglia subite dal territorio pugliese in tutta la sua storia .

Per combatterla le autorità locali devono essere unite, dando vita ad azioni sinergiche e soprattutto coraggiose che prevedano una approfondita attività di ricerca, un monitoraggio costante del territorio e risorse umane e finanziarie.

La concomitanza di queste due calamità ( gelate e xylella) ha distrutto il reddito della famiglie degli agricoltori che giustamente esigono attenzione e soluzioni a questa grave crisi.

Fondamentale, inoltre, l’attività di prevenzione e di corretta informazione per combattere le notizie false e non creare inutili allarmismi.

Il tentativo di unire, anziché dividere, praticato a Martina Franca con la nascita di un Tavolo Verde comunale, deve essere coltivato anche a livello regionale e nazionale per far fronte al meglio a tutte le problematiche, in particolare quelle più difficili da combattere.

 

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here