Le associazioni di volontariato incontrano in Basilica, domenica 12 gennaio alle 19,00, l’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro, in un momento di condivisione dello spirito di solidarietà e aiuto fraterno.

Sono due anni che mons. Filippo Santoro è l’arcivescovo di Taranto. Il pastore, amico del cardinal Bergoglio, adesso papa Francesco, dopo aver esercitato la propria missione in sudamerica, in Brasile nello specifico, ha dimostrato in questi due anni di essere vicino alla gente e alle problematiche quotidiane, quasi anticipando, in un certo senso, la nuova condotta pastorale indicata da papa Francesco già dal primo momento del proprio insediamento sulla cattedra di Pietro. Domenica prossima, 12 gennaio,  l’arcivescovo sarà a Martina per incontrare chi incarna, nel proprio quotidiano, o quantomeno si sforza di farlo, lo spirito di solidarietà attraverso l’opera di volontariato.  Le associazioni che aderiscono al C.A.V. (Coordinamento Associazioni Volontariato) di Martina Franca effettueranno nella circostanza  anche il tradizionale scambio degli auguri per il nuovo Anno 2014. L’appuntamento è alle 19.00 presso la Basilica di S. Martino, dove mons, Filippo Santoro celebrerà la Santa Messa, “un evento di profondo significato che corona e conclude il programma delle numerose manifestazioni che hanno caratterizzato le festività natalizie appena trascorse”, commento Gianni Genco, presidente del CAV. Il Parroco Don Franco Semeraro ha invitato le associazioni del C.A.V. di Martina Franca a partecipare attivamente alla celebrazione della Santa Messa, “un tangibile riconoscimento dell’impegno profuso dalle stesse nell’organizzazione della terza Rassegna delle Associazioni di Volontariato martinesi intitolata “Gesù nasce a Martina Franca”, realizzata con il contributo del CSV di Taranto e il patrocinio dell’Assessorato comunale ai Servizi Sociali e Servizi alla persona, assessore Donatella Infante, e dell’Assessorato comunale alla Cultura, assessore Antonio Scialpi”.
L’invito di Don Franco Semeraro è stato accolto con entusiasmo dalle associazioni di volontariato che aderiscono al CAV Martina Franca, in particolare AIDA, Allegra Compagnia, Amar Down, Amod, Anteas Cisl, ATO, Auser, Tribunale dei diritti del Malato – Cittadinanza Attiva, Motoclub San Martino, P.A. AR 27 – Sermartina, U.d.E.L. e Gruppo Volontariato Vincenziano.
Presso la Casa del Volontariato queste hanno dato vita, mercoledì otto gennaio, a una riunione nel corso della quale hanno elaborato il programma delle iniziative per accogliere a Martina Franca mons. Filippo Santoro, incaricando Giovanni Castellana, presidente dell’Anteas Cisl, di coordinare le attività necessarie per realizzarlo.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here