Erano su un peschereccio il cui armatore è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate e all’Ispettorato del Lavoro

Erano su un peschereccio pronti a salpare una rete, ma non risultavano annotati sul ruolo di equipaggio. Per questo motivo sono scattati i controlli delle Fiamme Gialle di Taranto, che hanno riscontrato violazioni da parte dell’armatore, che impiegava i due pescatori senza un regolare contratto, senza alcuna copertura assicurativa e senza versare loro i contributi. I dettagli dell’operazione nella nota stampa di seguito:

Nel corso di un controllo in mare, predisposto dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, l’equipaggio di una motovedetta, delle Fiamme Gialle di Taranto, ha individuato un peschereccio con a bordo due soggetti intenti a salpare una rete. Dai primi riscontri sui documenti di bordo, i due non risultavano annotati sul ruolo di equipaggio.

La successiva attività di controllo fiscale posta in essere dai finanzieri ha consentito di accertare che entrambi i pescatori erano impiegati dall’armatore del peschereccio, in assenza di un regolare contratto, senza alcuna copertura assicurativa e senza che venissero versati loro i contributi.

I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto, quindi, hanno segnalato l’armatore del peschereccio all’Agenzia delle Entrate ed all’Ispettorato del Lavoro, unitamente ad INPS e INAIL, irrogandogli anche la maxisanzione – prevista dal D.L. 12/2002 – di 6650,00 euro.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here