Ho saputo che la setta si è trasferita in una masseria in Puglia, fate attenzione” aveva avvertito Michelle Hunziker, ospite al Maurizio Costanzo Show nella puntata del 16 novembre scorso. La setta cui si riferisce sarebbe quella dei ‘Guerrieri della luce’, mascherata dall’allora Associazione Gelsomino e facente capo ad una certa maga Clelia. Quest’ultima, il cui vero nome è G. B., avrebbe tenuto la Hunziker sotto un giogo psicologico per circa cinque anni. La procedura di iniziazione, e la storia di isolamento che ne è derivata, è stata ampiamente raccontata dalla showgirl svizzera in molti programmi televisivi e rendicontata nel suo libro dal titolo ‘Una vita apparentemente perfetta’.

All’età di 22 anni circa, Michelle, che era moglie di Eros Ramazzotti e madre di Aurora, cerca di risolvere un problema di alopecia e inciampa in una pranoterapeuta: una donna bionda, piccola, curata nell’aspetto e colta. Il lavoro per arrestare la caduta dei capelli passa dalla scoperta delle debolezze e giunge a rintracciare nel rapporto col padre il nodo gordiano della faccenda. La conduttrice risolve il problema tricotico, ritrova l’amato padre, assente da circa 7 anni, e viene sommersa da attenzioni da parte di questa guida spirituale, che aveva a quel punto guadagnato la sua piena fiducia. Alla fase di ‘love-bombing’ (cioè bombardamento di affetto) seguono presto un’ingerenza massiccia nella vita privata dell’artista e punizioni: allo scopo di purificarsi, infatti, la Hunziker racconta di essere stata persuasa a praticare la castità, a seguire una dieta vegetariana e a spendere molto denaro in progetti di volta in volta suggeritile; nonostante questo, frequenti erano, stando al ricordo ricostruito nel libro, i comportamenti ritenuti degni di castigo. Viene dunque attuato un subdolo allontanamento dagli affetti familiari e dagli amici. L’ultimo scenario di questo silenzioso servaggio sopraggiunge in concomitanza con la frequentazione di cene duranti le quali si sarebbero stabilite connessioni con entità ultraterrene. È il periodo in cui la presentatrice tv indossa rigorosamente abiti bianchi per veicolare un messaggio di luce. È importante sottolineare che il plagio psicologico non è più reato dal 1981 e che le persone in questione sono tutte incensurate. A distanza di anni da questa storia, però, ciò che riapre l’inquietante capitolo è il servizio andato in onda, in prima serata, il 14 gennaio durante il programma di approfondimento giornalistico, Quarto grado – La domenica. Pare infatti che la preoccupazione della conduttrice di Striscia la Notizia fosse fondata: sarebbe proprio la Puglia il quartier generale della sedicente life coach che da Milano si sarebbe trasferita, stando a quanto mostrato da Quarto Grado, nelle campagne di Martina Franca. Qui avrebbe adibito una lussuosa masseria ad “ambiente di guarigione sotto ogni punto di vista” (si legge sul sito internet della struttura, ndr). Il figlio della cabalista, infatti, tale P. S., fratello dell’ex fidanzato della Hunziker ai tempi bui, risulta essere maestro di yoga. Proprio centro yoga e luogo di cura sarebbe la destinazione d’uso presentata per la fortezza dell’agro martinese, un luogo sotto gli occhi di tutti quanto impenetrabile, persino alle telecamere di Rete 4. Fra ulivi secolari e trulli, la tenuta, sconosciuta alla maggior parte degli abitanti del territorio, sarebbe dal 2012 meta di un turismo altro, di un sottobosco di avventori, anche famosi, che raggiungono la masseria alla ricerca di ritiri spirituali, di corsi di formazione e workshop intensivi.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here