Al via i laboratori di teatro, musica, graffiti e di web radio promossi da Arte Franca, Laboratori Urbani di Martina Franca, in collaborazione con le associazioni culturali del territorio.

Luogo delle arti e della profusione della cultura in tutte le sue espressioni, Arte Franca si presenta come un luogo pubblico, accogliente e inclusivo, in grado di diventare motore di iniziative, crocevia di esperienze e punto di riferimento per una generazione di giovani desiderosa di riprendere in mano il proprio futuro. Una piazza che ospita esperienze artistiche differenti e complementari il cui filo conduttore risiede nell’idea che la cultura deve essere qualcosa da vivere, sperimentare e condividere.

Nascono così i laboratori sulla web radio, sul teatro, musica e graffiti che avranno inizio da domenica 27 gennaio 2013 e che si terranno presso gli spazi dell’Ex Tennis Club (Villa Carmine) e di Casa Cappellari (centro storico) di Martina Franca.

Si parte, per l’appunto, domenica 27 gennaio, ore 17.00, presso l’Ex Tennis Club con la lezione prova, aperta e gratuita, del Laboratorio di percussioni afrobrasiliane per imparare a suonare, divertendosi, i ritmi della tradizione brasiliana tipici delle parate che si svolgono nel famosissimo carnevale di Rio de Janeiro e Salvador de Bahia.

Continua la formazione, martedì 29 gennaio, con un doppio appuntamento: alle ore 16.30 si terrà la lezione prova del Corso teatrale e di arti circensi, per provare l’esperienza, sempre coinvolgente, del teatro; mentre alle ore 20.30 al via il Laboratorio di tamburello, per scoprire tutti i segreti della pizzica pizzica. Entrambi i corsi si svolgeranno presso l’Ex Tennis Club.

Giovedì 31 gennaio, alle ore 19.00, a Casa Cappellari, sarà la volta del Laboratorio di scrittura creativa: un’occasione per scoprire le potenzialità del proprio corpo e della propria immaginazione attraverso giochi ed esercizi di rilassamento e improvvisazione, che permetteranno ai partecipanti di dar libero sfogo alla fantasia e alla creatività.

Domenica 3 febbraio ai nastri di partenza anche PAESiviAGGIO, laboratorio sul territorio nato: 7 incontri, con cadenza bisettimanale, per scoprire l’identità di Martina Franca attraverso escursioni nel centro storico, tra cripte e chiese antiche.

Si arriva, così, a mercoledì 7 febbraio quando prenderanno il via altre 2 attività: per gli amanti della street art appuntamento alle ore 17.00 all’Ex Tennis Club per intraprendere un entusiasmante viaggio nel mondo dei graffiti, mentre per gli appassionati del teatro tappa alle ore 16.30 a Casa Cappellari per il Corso di maschere teatrali, in cui si darà vita, grazie alla scultura, ad una vera e propria opera, attraverso la tecnica della cartapesta.

Il laboratorio di maschere, assieme a quello teatrale, di scrittura creativa e sul territorio faranno parte di un unico progetto interdisciplinare, Martina Franca – Arte a Cielo Aperto, che vedrà lavorare in sinergia diverse professionalità del settore, con l’obiettivo di realizzare un evento teatrale a cura di Monica Contini, attrice del Teatro Kismet OperA, costituito da tre performance aventi come tema l’identità della città.

A chiudere la ricca programmazione di attività di Arte Franca, i tre laboratori del progetto Web Radio, tutti finalizzati a trasmettere le competenze base teoriche e pratiche per “andare in voce” al termine del corso. In particolare i tre corsi previsti sono: Laboratorio di dizione e fonetica/speakeraggio che partirà lunedì 18 febbraio, ore 15.00, presso Casa Cappellari e che fornirà tutte le indicazioni pratiche per raggiungere una corretta dizione e poter speakerare in radio; Laboratorio di storia musicale e selezione musicale (mercoledì 6 febbraio, ore 18.00, Casa Cappellari), che si propone di fornire una dettagliata conoscenza sui diversi generi musicali e sulla storia, al fine di riuscire a redigere una personale selezione musicale. Infine, ultimo laboratorio (lezione prova martedì 5 febbraio, ore 18.00, Casa Cappellari) di dijing e mixaggio, durante il quale verranno trasmesse le tecniche e le conoscenze base del dijing, del mixing e dello scratch.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here