“In seduta consiliare ho ritenuto di richiamare l’attenzione sulla soglia di sbarramento della legge elettorale, oggi al 4%, affinchè sia logicamente ridotta al 2 o 3 %, a tutela delle minoranze politiche e della rappresentatività democratica, considerato che dalla prossima tornata elettorale regionale entrerà in vigore la nuova normativa, che ha ridotto il numero dei consiglieri regionali a 50”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale de La Puglia per Vendola, Francesco Laddomada, intervenendo in settima commissione consiliare, in ordine alla modifica della legge elettorale regionale n. 2/2005. “Condivido inoltre – continua Laddomada – il mantenimento della Circoscrizione Unica regionale e l’ipotesi di riprendere la legge nazionale, nella parte in cui si garantisce la presenza di almeno 1/3 per entrambi i sessi. Una misura che è evidentemente a sostegno e a garanzia della parità di genere nella vita politica e pubblica della nostra regione, che ho sempre ritenuto necessaria per la salute della democrazia di un territorio, contribuendo prima alla raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare, organizzata dal Comitato 50/ 50, e poi votando a favore la stessa proposta di legge approdata in aula”.

Il consigliere Laddomada osserva, infine, che si dovrebbe pensare anche ad un sistema normativo che invogli i giovani a candidarsi al Consiglio regionale della Puglia.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here