????????????????????????????????????

Si è concluso il concorso dal titolo “La missione dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività”. Ha coinvolto la città di Martina Franca nonché protagonista nazionale del concorso, il tutto si è svolto con una “video” premiazione, alla presenza delle massime autorità nazionali di Forza Armata (F. A.), delle autorità civili cittadine e di dirigenti, docenti e alunni dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Grassi” e dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Leonardo da Vinci” di Martina Franca.

Il concorso, bandito scorso mese di Novembre, ha visto la partecipazione degli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, predisponendo dei componimenti grafici o multimediali tesi a rappresentare le attività che l’Arma Azzurra garantisce 24 ore al giorno, per tutto l’anno, a favore della società civile. Gli elaborati sono stati valutati da una commissione mista composta da membri dell’Aeronautica e del MIUR. I vincitori sarebbero stati poi premiati a Roma in occasione dei festeggiamenti del 97° anniversario della costituzione dell’AM . Gli eventi noti hanno poi indotto gli organizzatori a variare le modalità di consegna dei premi per rispettare le restrizioni imposte dai protocolli sanitari in materia di Corona Virus. Pertanto la F. A., in accordo con il MIUR, ha deciso di dare seguito alle attività premiando, in video-conferenza, tutti gli “attori” dell’iniziativa. Le premiazioni si sono svolte presso il 16 Stormo “Protezione delle Forze” di Martina Franca alla presenza del Sindaco dottor Franco Ancona nella prima giornata di premiazione ed il giorno successivo l’assessore alla cultura Prof. Antonio Scialpi e dei dirigenti scolastici dell’Istituto Comprensivo “G. Grassi”, e dell’Istituto Superiore “L. da Vinci”, rispettivamente il professor Vincenzo Greco e la professoressa Adele Quaranta, oltre ad una rappresentanza di docenti ed alunni. In collegamento dallo Stato Maggiore Aeronautica (S.M.A.) in Roma, c’era il Generale Ispettore Capo Basilio Di Martino, il quale ha evidenziato quanto numerosa sia stata la partecipazione della cittadina Martinese, sinonimo di una presenza profonda e storica dell’Arma Azzurra nel territorio. A seguire, il Colonnello Pellegrino ha ringraziato i concorrenti convenuti per i pregevoli lavori realizzati, e sottolineato quanto forti siano i legami tra l’Aeronautica  Militare,  il territorio e le Istituzioni scolastiche; un rapporto che va ben oltre i 60 anni di storia che li accomunano. Il Comandante ha poi ringraziato l’Associazione Arma Aeronautica, che contribuisce in maniera fattiva alla promozione della cultura Aeronautica locale. Il colonnello Alberto Chirulli, presidente della medesima Associazione, sensibilmente commosso, nel congratularsi con i ragazzi ed i professori ha rivolto un pensiero ai giovani presenti all’evento, ossia, quello di provare a perseguire i loro obiettivi e i loro sogni con impegno, passione e volontà e perché no, magari nei prossimi anni con la divisa azzurra. Ha preso poi la parola il Sindaco Franco Ancona, che ha espresso grande soddisfazione dichiarando che: “su 12 borse di studio messe a disposizione dallo Stato Maggiore Aeronautica e dal MIUR, ben tre sono state assegnate ad altrettante classi della nostra città. Questo risultato segnala la qualità e l’impegno delle nostre scuole e il legame del territorio con la Forza Armata, vissuto anche dalle giovani generazioni. Un rapporto che dura da 60 anni e che si è rafforzato, ulteriormente in quest’ultimo anno”.

I dirigenti scolastici hanno evidenziato nei loro interventi quanto sia importante la sinergia tra le istituzioni del territorio per migliorare la formazione degli alunni. I dirigenti hanno altresì messo in luce la sensibilità avuta dell’Aeronautica Militare nella promozione, in accordo con il MIUR, di questo progetto. Al termine di questa insolita premiazione virtuale, il Comandante del 16° Stormo ha salutato e ringraziato nuovamente i presenti per l’impegno profuso nella partecipazione al concorso.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here