Salve Sig… Rubino… Vi chiedo un vostro pensiero da Giornalista…. Dopo la pagliacciata che hanno fatto ieri i consiglieri…. Fra chi ha abbandonato fra chi è in carica ed è rimasto… Per le relative cose…. E il sindaco che scrive hai cittadini di essere persone civili per fine Anno….. Ma loro sono persone civili…? Perché non si sono permessi di mettere a disposizione delle persone in difficoltà qualcosa da mangiare per Natale me compreso da dare ai nostri figli… Desidero un tuo commento scritto profondo per questa gente che sta lì grazie ai cittadini che si sono fidati di loro. lettera firmata

Un mio commento profondo? Purtroppo non ci riesco. Da tempo mi ha preso lo scoraggiamento e la delusione. La povera gente è tra due fuochi, dei quali nessuno amico: Quello del Governo Centrale che sta sparando sempre sui più poveri e i creduloni, usando un proiettile micidiale che si chiama illusione (ma  in realtà gli sta togliendo anche gli ultimi stracci rimasti) e quello locale che lo beffeggia e lo mette in disparte, dove l’Assessore ai Servizi sociali piuttosto che pensare a gente come lei, manda lettere di solidarietà al Sindaco di Salisburgo attraverso i giornali locali per … apparire o partecipa a marce nazionali la cui partecipazione viene promossa sempre sui giornali locali. Entrambi i Governi, quello centrale e quello locale, usano lo stesso linguaggio: finalmente loro stanno facendo quello che non è stato mai fatto in passato. Come vede, i due Governi sono molto simili tra di loro pur politicamente diversi. In realtà si sta costringendo gli indigenti a tornare a chiedere l’elemosina per sopravvivere, con il rischio che il Vigile gli metta la multa perchè è vietato fare l’accattonaggio che comunque viene permesso a gente di colore davanti ai supermercati. Attenzione, non bisogna vedere come antagonista quel ragazzo di colore che  ha le stesse esigenze di sopravvivenza come i poveri con la pelle bianca. La verità è quella che a patire sono sempre le classi deboli, quelle  arrivate a non curarsi perchè non possono più permetterselo. La speranza sono i corsi ed i ricorsi storici, amico mio. Solo le rivoluzioni hanno cambiato lo stato delle cose. Lo hanno dimostrato in Francia i Gilet Gialli che sono riusciti a fermare la politica pro-ricchi di Macron. Non appena avrò terminato di scrivere questa risposta tutto tornerà nel dimenticatoio. Lei e la sua famiglia continuerete a patire la fame ed il freddo anche in questo periodo, altri continueranno a mangiare pane e nutella di cui sono ghiotti ed il capitone anche a fine anno.

Antonio Rubino

Per scrivermi:

direttore@martinasera.com o inviare su whattsapp al mio numero 393 4600600

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here