Extravaganza potrebbe essere la novità del cartellone estivo 2013.

L’elenco sembra essere in procinto della presentazione: da un paio di giorni si susseguonoi rumors, sulla ufficializzazione del cartellone degli spettacoli. L’assessore al Turismo, Pasquale Lasorsa, dopo avere chiesto e ottenuto le proposte di organizzazione degli eventi, adesso deve limare gli ultimi particolari, che sono essenzialmente organizzativi e (soprattutto) economici. E deve condividere tutto ciò con l’amministrazione comunale e la maggioranza, anche perchè c’è da fare i conti con una particolarissima difficoltà, quella dell’adozione del bilancio in assenza di certezze (vedi Imu).

Nel cartellone, proviamo a ipotizzare, potrebbero trovare spazio degli eventi di particolare importanza, poi una conferma pressoché in blocco di quanto avvenuto lo scorso anno, e qualche novità. Fra esse, da alcune settimane si va facendo strada, a livello territoriale, lo spettacolo di artisti di strada, “Extravaganza” appunto, che nel secondo finesettimana di settembre, dal 6 all’8 di quel mese cioè, si svolgerà in altri centri storici della valle, in attesa di capire le decisioni che si prenderanno a Martina Franca.

Peraltro, poiché le amministrazioni del territorio hanno già abbozzato un cammino comune per procedere insieme nel calendario estivo (c’è perfino un bando unitario per scegliersi il media partner) la novità 2013 potrebbe essere, appunto, quella della manifestazione di artisti di strada. Qualche ora, qualche giorno al massimo, e si saprà tutto.

Commenta su Facebook

2 Commenti

  1. Invitiamo l’amministrazione a dare contributi, soprattutto se superiori a 1000 euro, a chi organizza spettacoli gratuiti con la sola eccezione dei festival. Infatti,non ritengo sia il caso di dare dei contributi per un concerto per il quale gli spettatori devono comunque pagare il biglietto di decine di euro.

  2. ben detto carmela ,sono pienamente daccordo con te
    vorrei ricordare che lo scorso anno i contributi furono dati solo ed esclusivamente a un concerto che si è tenuto nel palazzo ducale con un costo di 35 euro a cranio e l’amministrazione ha concesso a questa organizzazione 15.000.00 euro oltre fornitura enel,e al festival del cabaret dove il costo era di 45,00 euro x le tre serate e un contributo di 12,000.00 euro
    poi ci furono tante associazioni e agenzie di spettacolo che organizzarono e animarono veramente l’estate martinese con manifestazioni che hanno attirato tanto pubblico e sono state gradite che non hanno beccato un solo euro
    scommetto che l’organizzatore di cui si parla nell’articolo è lo stesso che ha organizzato lo spettacolo l’anno scorso dove si pagava 35,00 euro
    speriamo che quest anno l’amministrazione si ricordi anche dei piccoli organizzatori che fanno coe grandi pero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here