Lospinuso scrive a Renzi: “il governo si faccia da tramite per i fondi europei alle alluvioni e ai crolli di Ginosa”

Il consigliere regionale PDL-FI alla Regione Puglia Pietro Lospinuso ha inviato al presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi, e per conoscenza all’on. Gianni Pittella, vice-presidente del Parlamento Europeo, ed all’Europarlamentare on. Sergio Silvestris, una  lettera con la quale chiede al governo di inoltrare presso l’Unione Europea la richiesta necessaria per ottenere fondi europei a favore delle zone colpite dall’alluvione tra il 7 e l’8 ottobre dello scorso anno, che provocarono anche quattro morti.
Di seguito il testo integrale della missiva:

“Signor Presidente,

mi permetto rappresentarLe quanto constatato e segnalato, oltre che dalle autorità regionali e locali, dal Vice-Presidente del Parlamento Europeo on. Gianni Pittella e dall’Europarlamentare on.Sergio Silvestris in visita al territorio di Ginosa recentemente devastato da una terrificante alluvione, che ha determinato anche quattro morti ed arrecato a beni pubblici e privati danni per molte decine di milioni di euro, e successivamente, ulteriormente colpito dal crollo di abitazioni del centro storico a causa di un’imponente frana, con conseguente necessità di sgombero per decine di famiglie, private definitivamente, o comunque a tempo indeterminato, delle loro case.

L’on. Silvestris ha interrogato la Commissione Europea per le necessarie iniziative.

Il Presidente Pittella ha evidenziato che esistono tutte le condizioni per un adeguato intervento di ristoro a carico del Fondo Europeo per le calamità naturali. Tale intervento però necessita di un’apposita richiesta del Governo italiano, che allo stato non risulta presentata.

Le saremmo pertanto molto grati se volesse verificare le condizioni di una tale richiesta alle Istituzioni comunitarie e, nel caso, inoltrarla al fine di alleviare i danni ed i disagi che sta pesantemente scontando una comunità duramente piegata da un micidiale susseguirsi di gravissimi fenomeni calamitosi.

Certo dell’onore di un riscontro, porgo distinti saluti”.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here