Un viaggio, suggestivo e affascinante, attraverso alcune tra le più grandi colonne sonore del cinema, passando dal repertorio classico, fino ad un originale omaggio ai Beatles, per celebrare il 50mo anniversario del mitico album “Abbey Road”. E’ quanto proporrà il concerto che segnerà il debutto assoluto dell’Orchestra Giovanile della Valle d’Itria, nuova formazione che assemblea alcuni tra i più talentuosi giovani strumentisti diplomati e diplomandi in Conservatorio, o frequentanti Scuole Musicali Civiche e Licei Musicali, tutti accomunati da una matrice identitaria unica: l’appartenenza allo stesso straordinario comprensorio della Valle d’Itria, terra di cultura, arte e grande tradizione musicale.
Un progetto ambizioso, ideato dal Maestro Antonio Palazzo, Direttore d’orchestra tra i più stimati e apprezzati ormai a livello internazionale, che ha fortemente voluto la nascita di questa Orchestra giovanile, unica nel suo genere sul territorio e pronta a divenire una preziosa fucina di giovani e giovanissimi talenti, affiancati, nella loro crescita artistica e professionale, oltre che dallo stesso M° Palazzo, da alcuni tra i più accreditati Maestri in rappresentanza delle maggiori istituzioni musicali del territorio che, nella veste di Tutor, avranno il compito di curare le singole sezioni d’orchestra: archi, legni, ottoni e percussioni coordinando un lavoro d’insieme. “Oltre il 70% dei diplomati ogni anno spera di poter lavorare un giorno in un’orchestra professionale ma le possibilità che ciò accada sono sempre minori anche per la mancanza di orchestre come bacino didattico per l’apprendimento del lavoro orchestrale – sottolinea il M° Antonio Palazzo – Ed è in quest’ottica che l’Orchestra Giovanile della Valle D’Itria si propone come una vera e propria Scuola di formazione. Ecco perché è importante il sostegno e il contributo che di certo arriverà dalle sinergie con i Comuni di tutta la Valle d’Itria, indispensabile per realizzare questo progetto di grande spessore sociale e professionale per i nostri giovani”.
Evento di debutto della nuova “Orchestra giovanile della Valle d’Itria”, il concerto, in programma domenica 27 ottobre, alle ore 11, in un’inedita versione in matinée e ad ingresso libero, nella splendida e rinnovata cornice del Teatro Politeama Verdi di Martina Franca, che riapre le sue porte dopo un certosino e prezioso intervento di restauro. “Debuttare in una cornice bellissima e prestigiosa come quella, appena restaurata, del Teatro Verdi è per noi motivo di grande orgoglio – evidenzia il M° Palazzo – Per questo devo ringraziare il dott. Giulio Dilonardo per la sensibilità mostrata e per aver fortemente creduto in questo nostro progetto con l’auspicio che questa del Verdi di Martina Franca possa essere la prima tappa di un lungo percorso di successo per i nostri ragazzi”. Il concerto, che si avvarrà della presenza, prestigiosa, dell’attore Carlo Dilonardo, proporrà dunque un programma vasto ed eclettico, attraverso l’esecuzione di brani, riarrangiati e diretti dal M° Antonio Palazzo, che spazieranno dal ricco repertorio delle colonne sonore, a quello classico, sino al pop-rock sinfonico, con un omaggio ai Beatles e ai Queen. Ad affiancare i giovani musicisti sul palcoscenico del Verdi, i Maestri Tutor: Rosanna Miccolupo (Spalla), Vito Liuzzi, Vito Caliandro e Martino Pezzolla. A guidare gli spettatori tra le varie sezioni del concerto, il giornalista Eugenio Caliandro.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here