Alle 7,40 odierne la deposizione di una corona di fiori davanti alla scuola “Morvillo” di Brindisi. Le 7,40, l’ora in cui il 19 maggio 2012 morì Melissa Bassi, che andava a scuola, in quella scuola di Brindisi. Rimase vittima della follia di un individuo che aveva deciso di vendicarsi per presunti torti subìti, facendo scoppiare alcune bombole di gas allo scopo di provocare una strage. Una vicenda che sconvolse l’Italia.

Melissa, 16 anni, morì e alcune sue compagne rimasero ferite, fra esse ci furono delle ferite gravi.

Ieri e oggi varie celebrazioni di quell’anniversario, a Brindisi e non solo.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here