Botti Capodanno: Viminale, a Napoli e Bari maggior numero feriti

I dati relativi agli incidenti verificatisi nel corso dei festeggiamenti della notte scorsa “evidenziano, ancora una volta, come gli episodi più gravi debbano essere ricondotti all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali”.
Napoli e’ la provincia con piu’ feriti (50) seguita da Bari (26), Roma (23), L’Aquila (15), Salerno (15), Reggio Calabria (13), Caserta e Torino (10). Un altro dato che merita di essere sottolineato e’ quello relativo alla “produzione estemporanea di veri e propri prodotti esplodenti realizzati da soggetti che si improvvisano autentici ‘bombaroli’ rendendo piu’ difficili i controlli ed esponendo se stessi e gli altri a gravissimi pericoli”. Un richiamo forte viene fatto affinché “si vigili anche in queste ore per evitare che eventuali botti inesplosi, lasciati incautamente per le vie, vengano maneggiati, specie dai bambini più piccoli”.

(Fonte: AGI)

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here