Antonio Fumarola si è aggiunto a Vito Cramarossa, Tommaso Caroli, Arianna Marseglia, Antonio Filomeno Lafornara, Franco Basile, Martino Carrieri. Dunque è il settimo consigliere comunale ad essersi messo in regola con la dichiarazione, obbligatoria per legge, sulla situazione patrimoniale, una sorta di anagrafe allargata che, annoverata nella legislazione anticorruzione di un anno fa, riguarda anche (ma in modo facoltativo) la parentela degli organizzatori, fino al secondo grado.

C’è anche un’ottava persona, in regola: Franco Convertini, assessore che peraltro si è dimesso. Anche lui ha presentato la dichiarazione riportata nel sito internet istituzionale del Comune di Martina Franca.

Tutti gli altri sono in difetto e rischiano sanzioni.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here