Una nostra lettrice ci ha inviato uno sfogo che pubblichiamo integralmente e che denota preoccupazione per un fenomeno non certo trascurabile, quello della sicurezza personale anche in una cittadina apparentemente tranquilla come Martina Franca.

“Buonasera, Perdonate il mio sfogo ma soprattutto la mia rabbia!
Vi scrivo con incredulità e nello stesso tempo spaventata dopo quello che i miei occhi hanno visto e le mie orecchie hanno sentito.
Arrivo subito al dunque! Furti in casa!!
È possibile che ogni anno e ripetutamente nei giorni in cui noi tutti cittadini di questa stupenda città Martina Franca dovremmo vivere la festa di S.Martino con allegria e spensieratezza con le nostre famiglie, ci prepariamo al periodo più brutto dell’anno. Si proprio così !!
FURTI IN CASA
I furti in abitazione sono un fenomeno che da sempre minaccia la nostra quotidianità E NESSUNO NE PARLA!!!
Tra sabato e domenica nella zona Paretone ben 10 ville( tutte nella stessa zona , ma sicuramente saranno state molto di più) hanno subito furti in casa ANCHE CON GENTE CHE CI DORMIVA DENTRO .
L’intrusione di un estraneo nelle mura domestiche rappresenta una profonda violazione della sfera privata, che si considerava un spazio intimo, sicuro, protetto, dunque inviolabile. Inizialmente si prova shock, poi rabbia, tristezza ,frustrazione e insicurezza (alcuni non si sentono più al sicuro e pensano a nuovi sistemi di sicurezza, al trasloco), paura, ansia e preoccupazione di subire un altro furto. Ci sentiamo deboli, incapaci di mantenere il controllo della situazione, impotenti. Al disagio fisico e al coinvolgimento emotivo si aggiunge poi il dolore della sottrazione e della distruzione dei propri oggetti.
Ora mi domando: ma possibile che non si possa far nulla a tutto questo schifo?!?
Deve prima esserci un morto per fare notizia e prendere provvedimenti!!
Nel frattempo vivo le mie giornate calde imprigionata nella mia casa con 38º e con le finestre chiuse con la paura che la prossima vittima possa non poter chiedere aiuto!!
Facciamo qualcosa!!”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY