Da lunedì 25 aprile (apertura del centro visite dalle 9.00 alle 19.00) ripartiranno le attività alla Riserva Naturale Regionale Orientata Bosco delle Pianelle la cui gestione è stata affidata, per la primavera/estate 2016 e sino a tutto il 2017, alla Cooperativa Serapia, nata nel 2011, si occupa di turismo sostenibile, escursionismo e didattica ambientale, nonché d iricerca e consulenza scientifica nel territorio pugliese, dal Parco delle Dune Costiere alle gravine del tarantino, passando per la Valle d’Itria. Il nome, Serapia, trae origine dalla Serapias apulica, orchidea spontanea endemica pugliese, oltre che da Serapide, divinità greco­egizia del periodo ellenistico. Di qui l’impronta poliedrica e multisfaccettata delle nostre attività, basate su un’equilibrata mescolanza di sapere scientifico e umanistico. La cooperativa Serapia è tra le prime aziende italiane certificate CETS (Certificato Europeo del Turismo Sostenibile), riconoscimento rilasciato dal Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere nel 2015. Il certificato, ideato da EUROPARK, è assegnato alle aziende che si distinguono per sostenibilità ambientale ed etica in ambito turistico.  Le attività che si svolgeranno sono essenzialmente: didattiche-scolastiche di educazione ambientale (ciclo di letture a tematica ambientale a cadenza trimestrale, laboratori di tecniche di improvvisazioni, giochi di ruolo, espressione corporea tramite cui i partecipanti verranno stimolati a percepire la natura attraverso i 5 sensi); escursioni in mountain bike; attività di trekking lungo i sentieri della Riserva; passeggiate micologiche, etnobotaniche e sulle piante commestibili (nel periodo autunnale, con una guida esperta, per il riconoscimento delle specie fungine); birdwatching; arrampicata/palestra su corda; accoglienza camper; rassegne di musica e di teatro; passeggiate a cavallo. La Cooperativa si occuperà, inoltre, di gestire un punto ristoro e vendita gadget (si prevede l’allestimento di un punto ristoro presso la reception del centro visite con distribuzione di bevande e prodotti agroalimentari a Km. 0, a filiera corta e biologici delle aziende che operano in prossimità dell’area protetta e nel territorio di Martina Franca.) e un vivaio forestale per la produzione di specie autoctone.“Siamo felici di ripartire con le attività presso la nostra Riserva, dopo la positiva esperienza terminata qualche mese fa. E’ importante realizzare un perfetto connubio tra le peculiarità ambientali di questo grande polmone verde e le potenzialità economiche e turistiche che possono svilupparsi. Intanto, grazie ad un finanziamento ottenuto, abbiamo già realizzato un’area giochi, percorsi jogging e potenziato l’area pic nic. Oggi affidiamo nuovamente questo bene prezioso affinché tutti i cittadini e i tanti visitatori possano goderne le bellezze usufruendo delle attività che saranno poste in essere dalla Cooperativa Serapia, alla quale auguro un forte augurio”, dichiara l’Assessore all’Ambiente Stefano Coletta.“Per il secondo anno consecutivo riprende vita la Riserva delle Pianelle. Attività di escursione e laboratori teatrale, di animazione e musicali animeranno un’area verde di straordinaria bellezza ormai entrata a far parte della nostra offerta per i residenti e per i turisti. Stiamo lavorando da quattro anni su tre fattori: arte, enogastronomia e natura. I risultati, come il lavoro fatto, sono straordinari e nei prossimi giorni forniremo i dettagli di un anno da record sul piano turistico”, dichiara l’assessore al Turismo, Pasquale Lasorsa.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here