A meno di un mese dalla tradizionale campionaria di San Martino, la “Fiera del Cappotto Martinese”, l’Amministrazione ha pubblicato la graduatoria degli ambulanti ammessi al commercio nel giorno in questione. Sarà una specie di battesimo del fuoco per il nuovo Regolamento Comunale per la disciplina del commercio su aree pubbliche approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 31 luglio (ed oggetto di un animatissimo dibattito che ancora perdura), il quale disciplina lo svolgimento della fiera con indicazione del numero dei posteggi giusto piantina planimetrica ad essa allegata. Per il rilascio delle autorizzazioni in questione, è stato quindi richiesto di inviare la documentazione entro dei termini precedentemente previsti. Le domande pervenute nei termini ed accolte sono state 506, mentre quelle fuori termine o non accolte sono 8. L’Ufficio competente ha inoltre stabilito la precedenza per anzianità di presenza alla Fiera (il numero delle volte che l’operatore è stato presente in fiera), così come previsto dall’art. 15 comma 4 della Legge Regionale n. 18/01. È stato inoltre stabilito che le domande rigettate siano comprese in un’apposita graduatoria, e che l’area di Piazza XX Settembre, Corso Messapia sino alla Chiesa di Sant’Antonio, Corso Italia nel tratto che va da Corso Messapia a Via Paisiello, sia riservata ai “Cappottari Martinesi”, vecchia eccellenza della città, che attirano ogni anno migliaia di visitatori da tutte le zone limitrofe.

 

Carlo Carbotti

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here