Il vescovo Filippo Santoro

Domani l’anniversario. Santoro aveva annunciato la volontà di Bergoglio di fare tappa nel capoluogo ionico nell’anno in corso

Domani 5 gennaio ricorrerà il secondo anniversario dell’ingresso di monsignor Santoro nell’arcidiocesi di Taranto. Un secondo anno che potrebbe scrivere un pezzo di storia della nostra terra, se sarà realizzata, come anticipato dallo stesso mons. Santoro, la visita di Papa Francesco a Taranto. Il pontefice argentino, infatti, ha dichiarato al vescovo venuto dal Brasile, di voler visitare il nostro territorio, compresso fra diritto alla salute e diritto al lavoro. Nell’agenda del successore di San Pietro c’è qualche buco proprio nell’anno iniziato da meno di cento ore e per questo la visita al capoluogo ionico sembra fattibile. Nel frattempo, mons. Santoro festeggerà il secondo anniversario nell’arcidiocesi tarantina con una Messa. A comunicarlo è Don Emanuele Ferro, portavoce dell’arcidiocesi di Taranto, nella nota stampa di seguito:

Domattina alle ore 10.45 mons. Santoro presiederà la Santa Messa nella chiesa Madonna delle Grazie in Grottaglie. È stato l’arcivescovo a scegliere Grottaglie per questa celebrazione di Ringraziamento come segno di riconoscenza, per questi due anni di ministero, non solo alla Città ma anche verso i paesi della provincia. Le amministrazioni comunali e le comunità parrocchiali hanno sempre manifestato grande vicinanza e comunione al vescovo venuto dal Brasile e monsignor Santoro desidera attestarne la bontà e la vivacità civile ed ecclesiale. Alle ore 20.00 in Arcivescovado sarà offerto un concerto natalizio augurale aperto a tutti. Si esibirà il coro Cantate Domino diretto dal maestro Massimo Sabatucci.

Anche l’arcidiocesi ringrazia il Signore per questi due anni nei quali non è mancata la presenza di monsignor Santoro specie nei momenti drammatici, segnando, con coraggio evangelico, un’agenda della speranza.

Il Vicario generale, monsignor Alessandro Greco, a nome dell’intera comunità diocesana, porge al successore di San Cataldo i migliori auguri perché la missione tarantina dell’arcivescovo Santoro continui a lungo, con crescendo entusiasmo e profezia.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here