Di seguito un comunicato diffuso dal parlamentare Gianfranco Chiarelli:

Nonostante la formale disponibilità a rivedere la questione nuova geografia giudiziaria, assicurata personalmente dal ministro Cancellieri, in riscontro alle reiterate richieste dell’On.le Gianfranco Chiarelli, nonché un ordine del giorno dello stesso parlamentare, accolto con raccomandazione dal Governo, e in ultimo la  lettera inviata allo stesso Presidente del Consiglio Letta, il 13 settembre molte sedi giudiziarie potrebbero essere definitivamente chiuse con grave disagio per gli operatori e la intera utenza. Alla riapertura dei lavori parlamentari Chiarelli ha ingaggiato una vera e propria battaglia in commissione giustizia, al fine di indurre il Governo a sospendere i termini di attuazione del provvedimento, puntando ad un rinvio di almeno 12 mesi. «Ritengo irragionevole l’ostinazione con cui il ministro Cancellieri prosegue sulla strada della chiusura di molti tribunali, mentre con una serie impressionate di decreti (oltre quaranta), ha di fatto concesso proroghe a vario titolo a diverse sedi, creando disorientamento e soprattutto operando in modo del tutto discriminatorio”.  Il parlamentare sottolinea anche la totale assenza di considerazione per il territorio ionico: «Ritengo assolutamente inammissibile che territori di grande rilevanza, e con un significativo bacino di utenza, come Ginosa, Martina Franca, Manduria, e Grottaglie, vengano private dall’oggi al domani della sede giudiziaria; per questo ho più volte sollecitato un rinvio di 12 mesi utile ed indispensabile, per una più approfondita valutazione. A tal proposito, nel rispetto delle funzioni del Parlamento, è irrinunciabile una più puntuale attività istruttoria, con l’acquisizione immediata da parte della commissione giustizia delle varie relazioni pervenute da parte dei tribunali, nonché  delle indicazioni giunte dalle amministrazioni locali, dagli ordini professionali e dalle associazioni»  Nella prima seduta della Commissione Chiarelli ha richiesto ed ottenuto l’impegno di tutti i gruppi parlamentari che sostengono il governo, con il pieno appoggio del  capogruppo del PdL on.le Costa, a sollecitare un confronto con il ministro Cancellieri, che, prevedibilmente, si avrà il prossimo martedì 10 settembre.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here