L'ultimo saluto a Don Luigi Angelini
edf

Un migliaio di fedeli, tanti sacerdoti e vescovi giunti da diverse parti d’Italia per l’ultimo saluto a Don Luigi Angelini, il Parroco della Madonna della Sanità scomparso martedì scorso a Monticelli per annegamento. Don Luigi era un Agostiniano ed erano diversi i sacerdoti ed i vescovi giunti alle 9,00 a Martina Franca. La messa è stata celebrata da Monsignor Benigno Papa, visibilmente commosso, così come tanti dei fedeli che hanno partecipato alla funzione religiosa fuori dalla chiesa che non avrebbe potuto contenere tanta gente. Don Luigi Angelini, è nato a Martina Franca il 19 febbraio del 1958. Ha frequentato il seminario di Molfetta e il 7 dicembre 1985 è stato ordinato sacerdote dall’arcivescovo Guglielmo Motolese. Era anche laureato in lingue straniere. Il suo servizio pastorale  è cominciato quale vice parroco della parrocchia Cuore Immacolato di Maria in Taranto, poi docente di lingua inglese presso il seminario di minore di Martina Franca, assistente spirituale nel medesimo seminario, parroco di  Maria Assunta in Capitolo, e parroco nella parrocchia Santa Teresa del Bambin Gesù nel Santuario Madonna della Sanità fino ad oggi. È stato un grande cultore, studioso e divulgatore della figura e degli scritti di Sant’Agostino, fondando un attivo centro studi e curando numerose pubblicazioni. Era anche un pittore ed alcune sue opere sono esposte nelle parrocchia della diocesi e nell’Abbazia di Noci. Sempre più probabile che la causa della sua morte, in un primo momento attribuita ad annegamento, sia stata causata da un malore. Struggente l’ultimo saluto, durante la funzione religiosa, di Don Michele Castellana, il sacerdote che era con lui a Monticelli durante il tragico evento.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here