Non sembrano arrestarsi le iniziative culturali promosse dalla Fondazione Paolo Grassi, attiva a Martina Franca in più sfaccettature del contesto culturale locale, dal teatro alle tematiche sociali, dai laboratori artistici a quelli di scrittura e lettura dedicati ai più piccoli. Una nuova iniziativa riguarderà la musica, con un seminario di formazione musicale in due appuntamenti rivolto agli insegnanti come corso d’aggiornamento, ai docenti delle scuole d’infanzia e delle scuole elementari come corso sulla Propedeucità Musicale.

Il seminario è stato suddiviso in due giornate: la prima, mercoledì 23 gennaio 2013, l’altra lunedì 4 febbraio 2013, in entrambi i casi in orario dalle 17.00 alle 20.00. Il corso si avvarrà della preziosa esperienza e delle indubbie conoscenze della direttrice d’orchestra e pianista, insignita anche del Cavalierato della Repubblica Italiana, Gianna Fratta. Brillante studentessa di pianoforte coi celebri maestri Franco Scala e Sergio Perticaroli, Gianna Fratta ha ottenuto anche la laurea in giurisprudenza ed il diploma di merito e borsa di studio all’Accademia Chigiana di Siena, in seguito al seminario diretto dal maestro russo – israelita Yuri Ahronovitch, che più tardi ebbe modo di scrivere di lei di non aver mai conosciuto un giovane direttore così dotato. La sua carriera di pianista, con vittorie in più concorsi a livello italiano ed internazionale, l’ha vista prender parte al gruppo Ensemble Bruno Giordano, con tournée in Europa, India, Stati Uniti, Corea, Svezia e molti altri Paesi. Come direttrice d’orchestra ha diretto le formazioni più in voga, come la Berliner Symphoniker di Berlino, L’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e di Belgrado, la Royal Academy di Londra, l’Orchestra del Petruzzelli di Bari, la Russian Symphony Orchestra di Mosca e la Sungshin Orchestra di Seoul. Le opere in cui si è cimentata in tutto il mondo rientrano tra le più grandi in assoluto dell’intera storiografica musicale internazionale, quali Rigoletto, Madama Butterfly, Cavalleria rusticana, Aida, Carmen, L’elisir d’amore, Turandot, La traviata e diversi altri. Gianna Fratta svolge anche il ruolo di docente di elementi di composizione al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, docente esterno di pianoforte e Opera Workshop alla Sungshin University di Seoul in Corea e relatrice in diversi master universitari a livello globale. Il suo curriculum di grande lustro le è valsa la cittadinanza onoraria del Comune di Foggia, in cui opera come docente, consegnatale il 23 marzo del 2009, ma soprattutto il Cavalierato della Repubblica consegnatole il 7 marzo del 2009 dal Presidente Napolitano, con motivazione: “per essere una brillante e promettente giovane direttore d’orchestra a livello internazionale e per il talento dimostrato come pianista, che le ha fatto conseguire numerosi e prestigiosi premi”.

Un insegnante di tal prestigio si presta dunque alla Fondazione Paolo Grassi per una due giorni di didattica musicale, anche nell’ottica di “Bambini…all’Opera”, uno dei progetti di educazione alla musica, quella classica in particolare, che partirà il prossimo 5 febbraio e a cui docenti e insegnanti devono guardare anche grazie alle competenze proprie e a quelle acquisite da un modello di riferimento di tale importanza come Gianna Fratta. La partecipazione al seminario, totalmente gratuita, è su richiesta e rilascerà alla fine un attestato di frequenza. Informazioni sono disponibili all’indirizzo E-Mail: info@fondazionepaolograssi.it

 

Giovanni D’Aprile

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here