Il progetto per un nuovo stadio a Martina Franca sarebbe in corso d’opera, con il Comune a cooperare insieme al CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) per la realizzazione. Lo si coglie dall’indiscrezione del sito lo stradone.eu, secondo cui a Palazzo Ducale nelle scorse ore sarebbe giunta comunicazione da parte dei dirigenti CONI sull’eventuale disponibilità a predisporre un team di addetti al progetto e alla realizzazione. La comunicazione avverrebbe alcune settimane dopo l’incontro non ufficiale tenuto tra i rappresentanti della società calcistica locale, l’A.S. Martina, ed il sindaco Franco Ancona, dopo che il Direttore Generale della Lega Pro (ex serie C), Franco Ghirelli, aveva fatto visita alla città per discutere evidentemente di tali tematiche.

Il destinatario dell’informativa da parte del Comitato Olimpico Nazionale era L’Assessore ai Lavori pubblici, Franco Convertini, che ha informato la società calcistica A.S. Martina, nella persona dell’amministratore delegato Nino Petrosino, della disponibilità manifestata dai dirigenti del CONI, che la prossima settimana incontrerà a Roma proprio per discutere del progetto stadio durante la Commissione Impianti Sportivi prevista dall’organismo.

Il progetto per il nuovo stadio, secondo le prime volontà manifestate dall’amministrazione, intenderebbe far sorgere dal nulla una nuova struttura, magari ubicata in zona Pergolo per farne una sorta di quartiere sportivo martinese, vista la vicinanza del Palawotyla. Il vecchio stadio da 4.900 posti, funzionante dal 1945 e comunale a partire dal 1947, intitolato nel 1986 a Giandomenico Tursi, primo custode della struttura, verrebbe secondo le intenzioni demolito, nell’ottica di un progetto di ridefinizione degli spazi urbani che abbraccia tutta l’area adiacente al campo sportivo. Secondo le intenzioni dell’amministrazione, piazza d’Angiò, l’ex Polo Tessile e la zona ora destinata allo stadio rientrerebbero in un’idea di quartiere fieristico – commerciale.

I dettagli riguardanti il nuovo campo sportivo parlerebbero della costruzione di un impianto moderno e senza barriere, progetto condiviso con un altro comune italiano, quello de L’Aquila, che dopo il terremoto dell’aprile del 2009 necessiterebbe di una nuova struttura e che è già molto attivo nelle sedi del CONI per la definizione delle nuove idee. A questo proposito, la Valle d’Itria dovrebbe essere il centro di discussione del progetto a due destinatari, con un convegno a tema ed una partita amichevole tra A.S. Martina e L’Aquila Calcio 1927.

 

Giovanni D’Aprile

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here