cof

Si respira tanto affetto nella masseria Cicerone dove si sta festeggiando il centesimo compleanno di Giovanni Geronimo la cui storia l’abbiamo scritta su questo giornale. Dopo l’articolo pubblicato questa mattina su Martina Sera, con tantissimi auguri ed altrettante condivisione su facebook, abbiamo voluto fare gli auguri personalmente a Giuannidd, come lo chiamano affettuosamente amici e parenti. Lo incontriamo per la prima volta e nessuno potrebbe mai dargli l’et che ha. Anzi lo scambiamo subito con un’altra persona che, seppure di parecchi anni più giovane, sembra più anziano di lui. Giovanni è perfettamente lucido e sembra godersi la festa che gli è stata organizzata

Giovanni con i due suoi figli

Giovanni tanti auguri, buon compleanno, da parte anche delle centinaia di persone che te li hanno fatto su facebook, anche se è difficile spiegarti cos’è?

Grazie Antonio, tuo figlio non è andato a Sanremo quest’anno?

Come, conosci Renzo?

Lo segue da sempre (risponde la nuora)

No, non è voluto andare a Sanremo quest’anno, non ha presentato nessuna canzone

Lo sai, è venuto il Sindaco

Davvero? Sono felice! (Lo vedo emozionarsi). Ha fatto una bella cosa e tu la meritavi. Mi hanno detto che hai letto l’articolo

(Annuisce con la testa) Si. Hai scritto bene che ho chiesto a tutti di non farmi regali, ma di fare delle offerte a Padre Pio.

Sono sicuro che lo faranno. Ma devi spiegarmi una cosa: hai un fisico così asciutto che mi porta a pensare che tu faccia footing al mattino

No, no

Dopo averlo abbracciato lo lasciamo all’affetto dei suoi cari. E’ la sua ‘grande’ festa. Ci si accorge subito che è tra tante persone che gli vogliono davvero bene.

Tornando al Sindaco, ha dato una lezione di stile a tre dei suoi assessori. Si è presentato spontaneamente e non ha fatto alcun comunicato stampa. E’ stato affettuoso e tutti l’hanno apprezzato. Il compleanno di Giovanni lo avevamo già pubblicizzato noi.

Giovanni, il caffè me lo vengo a prendere a casa tua un giorno di questi, così ci facciamo una chiacchierata.

 

Vorremmo continuare a scrivere altre storie come quella di Giovanni, scrivete a redazione@martinasera.com  Oppure chiamateci allo 080.4800600

Al vostro compleanno ci intrufoliamo, ma non meno di 100 anni,

 

Antonio Rubino

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here