“La proposta di Leggieri mira a pubblicare sul sito l’anagrafe patrimoniale degli eletti , il curriculum e le retribuzioni dei dirigenti entrambe le pubblicazioni sono imposte da normative nazionali non vi è quindi bisogno di una delibera manca solo il controllo sull’esecuzione di tali obblighi. Vi è da dire che sul sito vi erano i curriculum dei dirigenti e le retribuzioni,  oggi vi sono solo i curriculum sarebbe interessante capire se l’aver  tolto dal sito le retribuzioni sia coinciso con il cambio di amministrazione”. Ad affermarlo è Franco Mariella, ex consigliere comunale . “A tutt’oggi”, continua l’ex candidato sindaco, ” non è stata ancora pubblicata sul sito del Ministero delle Finanze la delibera di fissazione delle aliquote IMU del nostro Comune. Tale pubblicazione sostituisce l’avviso in Gazzetta Ufficiale previsto dall’articolo 52, comma 2, terzo periodo, del decreto legislativo n. 446 del 1997. Si rende conto l’Amministrazione e la maggioranza di quale pasticcio hanno combinato in materia di IMU?. Un’altra  questione su cui l’amministrazione tace con tutta la sua maggioranza ed in particolare con il vicesindaco Lasorsa ed il Consigliere Martucci è quella relativa ai comportamenti del Dirigente di Ragioneria che a Martina agisce in maniera diametralmente opposta di quanto fa a San Giorgio Jonico. MERICO a Martina aumenta il suo fondo a San Giorgio taglia quello dei dipendenti. Pensar male è peccato ma quando si tratta della gestione del Comune di Martina si azzecca sempre. Un mese fa fu approvato il bilancio di previsione 2012 e la giunta prima e la maggioranza          in  consiglio dopo preferirono aumentare l’IMU per consentire l’iscrizione in bilancio del fondo Dirigenti di circa 600.000 euro, fondo superiore a quanto certificato dal Collegio dei Revisori e da un alto funzionario dell’I.G.O.P. (Ispettorato Generale per gli Ordinamenti del Personale, pressola RegioneriaGeneraledello Stato). Lasciamo per il momento ogni considerazione in ordine alla leggerezza con cuila Giuntaed i Consiglieri di Maggioranza hanno approvato tale bilancio senza nulla contro dedurre a quanto affermato dai Revisori e dalla Ragioneria dello Stato. Nulla è cambiato rispetto al passato, nel Consiglio Comunale della precedente sindacatura ci fu un Consigliere della PDL che per giustificarsi disse che tra quello che affermavano i Revisori e quello che affermava l’allora dirigente di Ragioneria credeva a quest’ultimo, gli attuali consiglieri di maggioranza dell’IDV e del PD senza L lo hanno di gran lunga superato perché credono al Dirigente e non ai Revisori e alla Ragioneria dello Stato. Egregi Assessori e Consiglieri di maggioranza vi è almeno balenato il dubbio che qualcuno avesse interesse, come hanno fatto in passato i vecchi dirigenti, ad aumentare tale fondo perché un domani ne sarebbe stato beneficiario? Oggi nei giornali leggiamo che a SAN GIORGIO i dipendenti del Comune dichiarano lo stato di agitazione. E’ braccio di ferro tra sindacati ed amministrazione comunale dopo la decurtazione del fondo salario accessorio disposta con l’ultimo bilancio di previsione 2012.La Cgilela Cislhanno rilevato “l’incongruenza dei comportamenti procedurali per cui alla costituzione del fondo per il Contratto Decentrato Integrativo dei dipendenti a febbraio ultimo scorso, acquisito dal Collegio dei Revisori dei Conti e ugualmente condivisa dalle organizzazioni sindacali e Rsu, si è pervenuti all’approvazione del bilancio con sottrazione di somme in esso comprese, tra le giustificazioni del Comune c’è la difficoltà di far quadrare i conti dell’ente pubblico. Vi chiederete”, conclude Franco Mariella,  “perché porto a paragone quanto accaduto a San Giorgio, la risposta è semplice la Dott.ssa Mericoè dirigente di Ragioneria e al Personale di entrambi i Comuni, solo che a Martina aumenta il fondo dei Dirigenti a San Giorgio diminuisce quello dei dipendenti. Ricordate pensar male è peccato ma quando si tratta del Comune di Martina si azzecca sempre”. 

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here