Un accordo con l’Unicef, per rendere Martina Franca “Città amica dei bambini”. Giovedì 25 ottobre, alle ore 18, il Comune di Martina Franca firmerà infatti con Ernesto Grassi, presidente provinciale dell’Unicef, un accordo di programma triennale finalizzato alla promozione dell’iniziativa “Città amiche dei bambini”. Il progetto ha lo scopo di sostenere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza da attuare a livello locale e rappresenta un programma d’azione applicabile al governo di tutte le comunità nelle quali vivono i bambini. Questo documento trae origine dal riconoscimento di alcuni importanti fenomeni in atto, quali la rapida trasformazione e urbanizzazione delle società globali, le crescenti responsabilità dei governi locali nei confronti delle loro popolazioni nel processo di decentramento e l’importanza, sempre più crescente, delle città all’interno dei sistemi politici ed economici nazionali.

Il programma dell’UNICEF Città amiche delle bambine e dei bambini (Child-friendly Cities) si sta sviluppando in Italia e in molte altre parti del mondo e concretizza la creatività e l’impegno delle comunità, delle bambine, dei bambini e dei loro governi nel rendere la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza una pratica quotidiana. La finalità è migliorare, ora, la vita dei bambini, riconoscendo e realizzando i loro diritti, e trasformarla per costruire comunità migliori oggi e in futuro.

Merita di essere citato al riguardo il Protocollo di intesa tra ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e UNICEF Italia, che prevede la cooperazione tra ANCI e UNICEF per promuovere la cittadinanza attiva dei bambini e degli adolescenti nelle comunità locali, iniziative in favore dei minori svantaggiati (con speciale attenzione per quelli stranieri non accompagnati) e la conoscenza della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sulla base di queste premesse, l’Amministrazione Ancona si impegna quindi a diffondere sul territorio la conoscenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ad incrementare spazi ricreativi, ad abbattere le barriere architettoniche, a riqualificare il verde pubblico, a prevedere zone a traffico limitato, a far estendere le aree pedonali, a sensibilizzare verso una cultura dell’inclusione e destinare una quota annuale del bilancio comunale a favore delle politiche per i diritti dei bambini e degli adolescenti.

“Questo documento ideato dall’Unicef – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali, Donatella Infante –, in linea con le priorità del nostro governo, coinvolge tutti gli aspetti della gestione amministrativa, dell’ambiente, dei servizi, rendendo partecipi i minori, le famiglie, la scuola, le istituzioni e tutti coloro che hanno un ruolo nella loro vita. Tra gli obiettivi di questa Amministrazione comunale rientra il potenziamento e la promozione di iniziative e programmi a sostegno dei minori; a tal proposito, insieme con l’assessore per le Politiche Giovanili, Stefano Coletta, e con l’assessore al Diritto allo Studio, Antonio Scialpi, stiamo organizzando una serie di attività che coinvolgano bambini, adolescenti e adulti proprio in concomitanza dell’anniversario dell’approvazione della Convenzione dei diritti dell’infanzia che si terrà il 20 novembre”.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here