Tre studenti del Liceo Statale “Tito Livio” di Martina Franca vincitori di un concorso regionale per il fumetto “Mai più ferite”.
La premiazione è avvenuta giovedì scorso nel cineteatro Showville di Bari. Lo comunica con grande soddisfazione il dirigente scolastico Giovangualberto Carducci, il quale rende noto che il premio in denaro di 1500 euro verrà utilizzato per l’acquisto di materiale inerente la sicurezza a scuola.
Il concorso, destinato agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo grado della Puglia, era inserito nell’ambito del progetto “Dal palcoscenico alla realtà: a scuola di prevenzione” organizzato dalla Direzione Regionale Inail per la Puglia e dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale e del Teatro Kismet OperA di Bari.
Un gruppo di tre studenti del Liceo Linguistico “Tito Livio”, coautori del fumetto intitolato “Mai più ferite”, ha vinto il primo premio della sezione “foto pictures”, individuato secondo la modalità.
La scelta degli studenti di comunicare attraverso il fumetto è stata particolarmente apprezzata dal produttore cinematografico Domenico Procacci, presente alla cerimonia insieme agli altri testimonial del progetto, lo scrittore Andrea Kerbaker e il presidente del distretto Puglia creativa Vincenzo Bellini.
Come previsto dal regolamento del concorso, il premio riconosciuto al “Tito Livio”, pari all’importo di 1.500 euro, sarà interamente destinato all’acquisto di attrezzature e materiali funzionali alla prevenzione ed al miglioramento delle condizioni di sicurezza dello stesso Liceo.
Il progetto è stato ideato per promuovere nei futuri lavoratori la cultura della sicurezza sul lavoro e della prevenzione dei rischi lavorativi, attraverso un percorso didattico articolato che, oltre al concorso, ha permesso la partecipazione degli studenti vincitori e delle rispettive classi allo spettacolo teatrale “Vite spezzate” realizzato dal Teatro Kismet OperA di Bari e all’incontro formativo a cura del gruppo tecnico INAIL/ASL-Spesal per sviluppare e approfondire le conoscenze relative alle dinamiche infortunistiche e alle misure di prevenzione attraverso il modello “sbagliando s’impara”.
La partecipazione del Liceo “Tito Livio” all’intera iniziativa è stata coordinata dalle docenti di Storia e Filosofia Maria Addolorata Bruni e Mariarosaria Palmieri.

Commenta su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here